Pizza ogni sera = intolleranze alimentari

Per chi Vuole seguirmi, può iscriversi al gruppo Facebook ALIMENTAZIONE E SALUTE

Domanda di una Studentessa:

Buona Sera dottore, sbaglio a mangiare la pizza ogni sera?

Sapete, sono una studentessa universitaria, e vive lontano dalla famiglia e per questioni di tempo, la sera mi arrangio cenando in pizzeria. Sbaglio?

Risponde l’Esperto

Cara signorina, lei sbaglia mangiando tutti i giorni la pizza, e peggio nelle ore serali.

La Pizza è un alimento genuino e completo, ma come tutti gli alimenti, non può essere assunto tutti i giorni altrimenti si rischia di sviluppare una intolleranza alimentare ai componenti allergenici della pizza.

Le intolleranze alimentari di cui parlo sono IgG mediate, e vengono anche chiamate Allergie Alimentari ritardate o come spesso indicato su www.eurosalus.com, “INFIAMMAZIONI DA CIBO”.

L’uomo può sviluppare una o più intolleranze alimentari a 6 grandi gruppi alimentari, quali:

  1. gruppo alimentare dei lieviti
  2. gruppo alimentare del glutine
  3. gruppo alimentare del latte
  4. gruppo alimentare del Nichel
  5. gruppo alimentare dei salicilati
  6. gruppo alimentare dei cibi salati.

Nel caso della pizza, ci sono i seguenti componenti allergenici che se assunti quotidianamente può sviluppare una reattività infiammatoria; questi sono:

  • i lieviti
  • Il glutine
  • il sale
  • Il nichel (la salsa di pomodoro e certi oli di semi, contengono tracce di solfato nichel che è un allergene)

Dunque, se mangi tutti i giorni pizza, peggio se di sera, puoi rischiare che il tuo organismo si sovraccarica di alcuni allergeni sensibilizzandosi ad esse; Una volta che Vi siete sensibilizzati ai lieviti, o al nichel, ogni volta che ingerisci quel determinato gruppo di alimenti, il tuo sistema immunitario innato lancia dei segnali chimici, quali le citochine BAF e PAF, che surriscaldano il sistema immunitario incitandolo a produrre radicali liberi contro alcuni organi o tessuti, generando dei sintomi, tra cui:

  • Rallentamento metabolico
  • Ritenzione Idrica
  • Accumulo di grasso
  • stanchezza, pesantezza, ventre gonfio etc.

Un altro problema della Pizza assunta nelle ore serali, è quella del notevole carico glicemico. Ciò causa un forte picco glicemico la notte accompagnato da una forte secrezione di Insulina che favorisce l’obesità a livello addominale e inibisce la secrezione dell’ormone della crescita.

Altro problema della Pizza è che durante la cottura nel forno, si generano delle croste brunastre chiamate maloidine, che sono delle proteine glicate, che se ingerite con gli alimenti, vengono assorbite dalla mucosa intestinale al 30%; entrando in circolo, si legano ai recettori RAGE dell’endotelio vascolare, scatenando l’infiammazione endoteliale al di sotto della soglia del dolore, ma basta per favorire ritenzione idrica, rallentamento metabolico, stress ossidativo e malessere.

Quindi il suggerimento è: MANGIA LA PIZZA, MA NON MANGIARLA QUOTIDIANAMENTE; PER STARE BENE DEVI FARE ROTAZIONE ALIMENTARE, OSSIA VARIARE I PASTI IL Più POSSIBILE LUNGO I GIORNI DELLA SETTIMANA.

 

Nota Legale 

Le Informazioni contenute in questo Blog non intendono sostituirsi al parere professionale del medico. L’utilizzo di qualsiasi informazione qui riportata è a descrizione del lettore. L’autore e l’amministratore del Blog si sottraggono a qualsiasi responsabilità diretta o indiretta derivante dall’uso o dall’applicazione da qualsivoglia indicazione riportata nel Blog Alimentazione e Nutraceutica. Per ogni problema specifico si raccomanda di consultare uno specialista

 

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.