Pompelmo e Liquirizia presi insieme sono Fortemente Ipertensivi

Pompelmo e Liquirizia presi insieme sono Fortemente Ipertensivi

Per chi vuole seguirmi, può registrarsi al gruppo facebook Alimentazione & Salute

Ogni volta che mangiamo qualcosa l’organismo reagisce in modo diverso a seconda delle sostanze che compongono l’alimento.

Alcune combinazioni alimentari possono essere molto pericolose come il caso della Liquirizia assunta insieme al pompelmo o al suo succo.

Liquirizia e pompelmo favoriscono l’innalzamento della pressione arteriosa e quindi sono sconsigliati in tutti quei soggetti a rischio cardiovascolare che soffrono di pressione alta “ipertensione”.

Liquirizia e pompelmo assunti singolarmente hanno la capacità di far salire i livelli di cortisolo nel sangue il quale è l’ormone responsabile della pressione alta e della ritenzione idrica.

Questi due alimenti fanno alzare la pressione con meccanismi diversi e se assunti insieme l’effetto ipertensivo è pericolosamente sinergico.

La liquirizia contiene la glicirizzina che è una sostanza in grado di inibire l’enzima renale 11-beta-HSD2 coinvolto nella conversione dell’ormone ipertensivo Cortisolo nell’ormone inattivo cortisone.

La liquirizia bloccando l’enzima 11-beta-HSD2 per alcune ore, impedisce all’ormone dello stress “il cortisolo” di trasformarsi nell’ormone inattivo “cortisone”; ne consegue che si accumula nel sangue il cortisolo che legandosi al recettore dell’aldosterone, provoca Ipertensione, resistenza insulinica periferica e Ritenzione idrica.

Fortunatamente l’eccesso di cortisolo indotto dalla liquirizia “se non eliminato dall’enzima 11-beta-HSD2, viene in parte distrutto dall’enzima epatico Cyp3A4.

L’enzima epatico Cyp3A4 è un altro enzima che aiuta l’organismo a smaltire l’eccesso di cortisolo, prevenendo il suo accumulo. Quindi Cyp3A4 aiuta a ridurre l’eccesso di cortisolo contribuendo a ridurre la pressione e gli effetti collaterali del cortisolo.

Il pompelmo è in grado di bloccare per alcune ore l’enzima epatico Cyp3A4, favorendo l’ipertensione da eccesso di cortisolo.

La sostanza contenuta nel succo di pompelmo in grado di inibire la Cyp3A4 si chiama naringina ed è presente anche in altri agrumi, in particolare nell’arancio amaro e nel bergamotto.

Se liquirizia e Pompelmo vengono assunti contemporaneamente, si bloccano entrambi gli enzimi “la 11-beta-HSD2 e la Cyp3A4”, facendo impennare pericolosamente i livelli di cortisolo che in certi soggetti predisposti può drammaticamente innalzare la pressione arteriosa.

Se all’interno del pasto oltre al pompelmo e alla liquirizia si associa molto sale da cucina, l’effetto ipertensivo aumenta ancora di più e ciò è pericoloso.

In conclusione, diciamo che:

Il Pompelmo e la liquirizia hanno il potere di innalzare i livelli di cortisolo e quindi la pressione arteriosa con meccanismi differenti:

  • Il pompelmo lo fa attraverso l’inibizione dell’enzima epatico Cyp3a4 da parte della naringina, un bioflavonoide abbondante in questo agrume
  • la liquirizia lo fa attraverso l’inibizione degli enzimi 11-beta-HSD1/2 da parte della Glicirizzina, un fitocomposto contenuto negli estratti di questa pianta e nelle caramelle di liquirizia.

Se il pompelmo viene consumato insieme alla liquirizia, l’effetto ipertensivo diventa pericolosamente elevato e se questi due vengono associati anche ad una dieta troppo ricca di sale da cucina, la situazione diventa drammaticamente più pericolosa.

Scritto e pubblicato dal

Tecnologo Alimentare dottor Liborio Quinto

Fonte Bibliografica

Nota Legale 

Le Informazioni contenute in questo Blog non intendono sostituirsi al parere professionale del medico. L’utilizzo di qualsiasi informazione qui riportata è a descrizione del lettore. L’autore e l’amministratore del Blog si sottraggono a qualsiasi responsabilità diretta o indiretta derivante dall’uso o dall’applicazione da qualsivoglia indicazione riportata nel Blog Alimentazione e Nutraceutica. Per ogni problema specifico si raccomanda di consultare uno specialista

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.