Porphyromonas gingivalis: Il batterio dell’artrite reumatoide

Porphyromonas gingivalis: Il batterio dell'artrite reumatoide

Porphyromonas gingivalis: Il batterio dell’artrite reumatoide

Per Info sui prodotti naturali antinfiammatori, scrivetemi su –> CONTATTI

Anche i germi cattivi del cavo orale, possono essere causa di Artrite reumatoide; quindi la corretta igiene orale e le cure odontoiatriche, possono contribuire a prevenire le malattie autoimmuni a carico delle articolazioni.

I dati epidemiologici hanno dimostrato che una buona percentuale di malati di artrite reumatoide, aveva infiammazioni gengivali (PARODONTITE).

Tra i germi che si annidano sui denti, in grado di provocare artrite autoimmune, la letteratura scientifica cita il Porphyromonas gingivalis, l’Aggregatibacter actinomycetemcomitans, il Treponema denticola e la Tannerella forsythia.

Il più pericoloso è il Porphyromonas gingivalis che quandosi annida tra il dente e la gengiva, produce due enzimi: La Gingipain e la PAD. La gingipaina degrada le proteine delle gengive, in peptidil-arginina, e la PAD le trasforma in peptidi citrullinati, che sollecitano il sistema immunitario ad attaccare tutte le proteine citrullinate del corpo. Poiché un po’ di proteine citrullinate si formano nei liquidi sinoviali delle articolazioni, la presenza del germe, può innescare una violenta reazione autoimmune a carico delle articolazioni.

Inoltre alcuni scienziati sospettano che questi germi possano entrare tramite le gengive infiammate nel circolo ematico, ed andare a finire direttamente nelle articolazioni, provocando infiammazione. Infatti nel liquido sinoviale dei malati di artrite reumatoide, è stato trovato DNA appartenente al batterio Porphyromonas gingivali.

Alla luce di ciò, tutto ciò che può contribuire alla salute del cavo orale, può prevenire e migliorare la salute delle articolazioni.

Per Info sui prodotti naturali antinfiammatori, scrivetemi su –> CONTATTI

Contribuiscono alla salute delle gengive, i seguenti fattori:

  • I controlli odontoiatrici e la rimozione meccanica del tartaro,
  • L’uso dello spazzolino e del filo interdentale per eliminare la placca
  • I lavaggi con colluttorio per disinfettare gengive e denti
  • L’Oil Pulling, che è una tecnica di lavaggio dei denti con olio; Il migliore è l’olio di noce di cocco, perché contiene acido laurico altamente germicida
  • L’eliminazione dello zucchero raffinato dalla dieta e dei dolciumi e bevante che lo contengono; Lo zucchero raffinato è il principale responsabile dela formazione della placca dentaria, perché i batteri utilizzano le GLUCANSUCRASI (che sono degli enzimi), per fabbricare i componenti della placca dentaria.
  • Non Fumare! Il Fumo irrita le mucose e favorisce l’infiammazione
  • L’uso di Vitamina C e Vitamina A attiva (retinolo acetato), per aumentare l’integrità delle mucose gengivali
  • l’uso di oligominerali antiossidanti, come lo zinco ed il selenio, che proteggono le gengive dallo stress ossidativo responsabile dell’arrossimento gengivale
  • L’uso di Curcumina ad alta concentrazione, Bromelina e Boswellia, per ridurre edema, infiammazione e contribuire a ridurre l’aggregazione della placca dentaria.

Per Info sui prodotti naturali antinfiammatori, scrivetemi su –> CONTATTI

Meccanismo d’azione del batterio Porphyromonas gingivalis:

Il batterio Porphyromonas gingivalis, annidandosi sui denti, secerne due enzimi:

  1. La GINGIPAIN (EC 3.4.22.37)
  2. La PAD (Peptidil Arginina deaminasi batterica EC3.5.3.15)

Il primo enzima degrada le proteine della gengiva in peptidil-arginina, ed il secondo lo trasforma in peptidil-citrullina. La peptidil-citrullina, innesca la reazione infiammatoria e autoimmune, anche a carico delle articolazioni, con meccanismi che non sto a spiegare per non rendere l’argomento difficile da leggere.

Fonte Bibliografica

Curiosità!

Il Porphyromonas gingivalisè l’unico batterio che si conosce, capace di produrre l’enzima PAD; l’enzima PAD è prodotto anche dai neutrofili umani che sono responsabili della citrullinazione delle proteine con conseguente reattività infiammatoria. È probabile che la presenza del germe nelle gengive sollecita in modo accentuato il sistema immunitario, tale da produrre anticorpi anti-prpoteine citrullinate, che innescano reazioni infiammatorie autoimmuni, nei tessuti in cui sono presenti proteine citrullinate.

Per Info sui prodotti naturali antinfiammatori, scrivetemi su –> CONTATTI

Fonte Bibliografica (Porphyromonas gingivalis: Il batterio dell’artrite reumatoide)

DESCALIMER: Le Informazioni Pubblicate su Alimentazione e Nutraceutica hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico.

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.