Proteine Batteriche Prodotte dalla Flora Intestinale

Proteine Batteriche Prodotte dalla Flora Intestinale

Se interessati a ricevere informazioni tecniche sui probiotici, potete fare richiesta della scheda tecnica dei probiotici scrivendo su —> CONTATTI.

La scienza Nutrizionale convenzionale ritiene che gli aminoacidi necessari per la costruzione di muscoli e organi derivino dalle proteine assunte con gli alimenti di origine animale.

Questa teoria però è messa in discussione da recenti studi che hanno dimostrato il ruolo dei batteri intestinali nel produrre e fornire all’uomo proteine e aminoacidi di eccellente valore nutrizionale, indipendentemente dal consumo di carne e proteine alimentari.

Diversi ricercatori hanno dimostrato che i batteri intestinali sono in grado di trasformare una parte dei carboidrati, delle fibre vegetali e dell’azoto inorganico assunti con la dieta, in preziose proteine batteriche ricche di aminoacidi essenziali. Ciò renderebbe l’uomo parzialmente indipendente dalle proteine animali.

Esperimenti condotti sull’uomo hanno dimostrato che il 20% della Lisina, della Treonina e della Leucina circolanti nel sangue, provengono dalle proteine batteriche intestinali, rendendoci in parte parzialmente indipendenti dalle proteine alimentari.

Nell’intestino vivono circa 100 triglioni di batteri, appartenenti a più di 1000 specie diverse; in un solo grammo di materiale che transita nel tratto intestinale sono presenti più di 100 miliardi di microbi.

I microbi dell’intestino si nutrono di carboidrati complessi, fibre vegetali e fungine ed azoto inorganico, ammoniacale e urea per sintetizzare tutti gli aminoacidi necessari per costruire le proteine batteriche.

Le stesse proteine batteriche accumulate nelle cellule dei batteri intestinali diventano nutrienti per il corpo umano: il corpo umano assorbe parte degli aminoacidi prodotti dai batteri intestinali per costruire, organi, tessuti e muscoli.

Una sostanza di scarto prodotto dal fegato durante il catabolismo delle proteine è l’urea; l’urea viene in parte eliminata nell’intestino; L’urea contiene azoto e i batteri intestinali lo riassorbono per riconvertirli in aminoacidi e trasformarli in proteine batteriche; poi quando le cellule batteriche muoiono, rilasciano le loro proteine che vengono sciolte in aminoacidi dagli enzimi intestinali e assorbiti nel sangue.

La produzione di Aminoacidi e proteine da parte dei batteri a permesso anche la costruzione di impianti industriali di fermentazione in cui in appositi serbatoi vengono messi, acqua, glucidi, azoto, minerali ed inoculati con batteri specifici, che fermentando trasformano il substrato in soluzioni ricchi di aminoacidi.

Quindi i batteri intestinali convertono parte dei carboidrati, azoto inorganico, urea e fibre vegetali in aminoacidi essenziali e proteine batteriche, contribuendo a sostenere il fabbisogno proteico del corpo umano.

In conclusione

Per avere un buon apporto in aminoacidi essenziali, più che badare alla quantità di carne e prodotti animali da assumere con la dieta, bisogna curare molto la flora batterica; una buona flora batterica intestinale è capace di fornirci almeno il 20% degli aminoacidi essenziali che l’essere umano richiede. Per rendere il corpo umano parzialmente indipendente dalle proteine dietetiche è importante curare la flora batterica; solo una flora batterica vigorosa e sana può garantirci una buona salute ed un buon apporto alternativo di aminoacidi essenziali.

I vegetariani e vegani che assumono molta fibra vegetale e poche proteine, probabilmente soddisfano una parte delle loro esigenze proteiche dagli aminoacidi prodotti dalla flora batterica intestinale.

Fonte Bibliografica

Desclaimer

Le Informazioni Pubblicate su Alimentazione e Nutraceutica hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.