Saccharomyces Boulardii, Il Lievito Protettore dell’Intestino

Il Lievito Protettore dell’Intestino Saccharomyces Boulardii

Per maggiori informazioni sul saccharomyces boulardii scrivetemi su contatti

CONTATTI

 

Agli inizi del 900, il Sud-Est Asiatico era martoriato da frequenti epidemie di Colera, tifo ed altre patologie infettive gastro – intestinali caratterizzati di diarrea, vomito, mal di pancia e complicanze varie. Gli abitanti di quei luoghi per proteggersi dal rischio di contagio, avevano l’abitudine di masticare la buccia del mangostano e delle ciliegie cinesi.

Il medico Francese Henri Boulard si incuriosì delle proprietà anti – diarroiche di questi frutti e analizzandoli scoprì che sulla loro buccia era presente un lievito in grado di proteggere l’intestino e lo battezzò con il nome di Saccharomyces Boulardii.

Da allora ad oggi sono state raccolte numerose ricerche sui benefici apportati dagli Integratori a base di Saccaromyces Boulardii e sono arrivati alla conclusione che questo lievito è in grado di migliorare l’immunità, ridurre lo stato infiammatorio dell’intestino e prevenire numerose forme di diarrea di origine infettiva e non solo.

Il Saccharomyces Boulardii è un lievito resistente ai succhi gastrici dello stomaco ed ai sali biliari secreti nell’intestino tenue, e pertanto, se assunto per bocca riesce a colonizzare il tratto gastrointestinale ed esercitare gli effetti probiotici.

Affinché il S. Boulardii colonizzi l’intestino è necessario assumere per bocca almeno 5 milioni di cellule di S. Boulardi alla volta.

Quindi un integratore probiotico a base di S. Boulardi deve contenere una concentrazione di almeno 5-6 milioni di lievito a dose (o compressa). (per maggiori informazioni suui probiotici a base di Saccharomyces Boulardii, scrivimi su contatti)

 

Il S. Boulardii fa tante cose utili all’intestino:

  1. Previene la Diarrea del Viaggiatore
  2. Previene la Diarrea provocata dalle terapie antibiotiche
  3. La modulazione del sistema immunitario
  4. Riduce lo stato infiammatorio delle mucose Intestinali favorendo la secrezione della citochina antinfiammatoria IL-10
  5. In associazione con la terapia antibiotica, contribuisce ad eliminare L’Helicobacter Pylori responsabile dell’ulcera gastrica.
  6. Produce una proteasi da 54 Kdalton in grado di distruggere molte tossine batteriche attenuando i sintomi delle tossi – infezioni alimentari.
  7. Lega sulla sua parete cellulare ricca di mannosio alcuni patogeni (salmonelle e Escherichia coli) e li espelle all’esterno con le feci, impedendo a loro di aderire sulla mucosa intestinale e creare infiammazioni ed ulcere duodenali.
  8. Combatte la Candida intestinale
  9. Aiuta a Migliorare i sintomi della Colite Ulcerosa
  10. aiuta a migliorare la sindrome del colon Irritabile
  11. Utile come coadiuvante nel trattamento del Morbo di Crohn
  12. Migliora la digestione del lattosio e di altri zuccheri in quanto capace di produrre numerosi enzimi, tra cui la saccarasi, la lattasi, la maltasi, etc.

Attenzione Però! Il Saccharomyces Boulardii è controindicato in soggetti fortemente immunodepressi …..

Gli integratori Alimentari a base di Saccaromyces Boulardii sono utili per la salute intestinale e possono essere utilizzati da tutti ad eccezione dei soggetti fortemente immunodepressi.

Alcuni soggetti Immunodepressi si sono ammalati di infezioni sistemiche fungine a causa dell’uso di integratori a base di Saccharomyces Boulardii.

Fonte Bibliografica

 

Desclaimer

Le Informazioni Pubblicate su Alimentazione e Nutraceutica hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico.

Precedente La Fetuina-A prodotta dal Fegato favorisce il Diabete Successivo Il Ruolo del recettore LXR nello Smaltimento del colesterolo

Un commento su “Saccharomyces Boulardii, Il Lievito Protettore dell’Intestino

Lascia un commento