Sindrome dell’auto-Birrificio

sindrome dell'autobirrificio

La sindrome dell’Auto-Birrificio è una condizione patologica in cui la flora batterica intestinale produce alcol etilico dagli zuccheri introdotti con la dieta.

I soggetti con la sindrome dell’auto-birrificio, possono risultare ubriachi, “senza assumere bevande alcoliche”; basta che assume degli zuccheri tramite dolciumi, miele o frutta, e sviluppa alcol nell’intestino che intossica l’organismo.

Questi soggetti possono rischiare del ritiro della patente, perché “positivi all’alcol test”, pur non avendo sorseggiato alcolici.

La sindrome dell’auto-Birrificio viene anche chiamata: Sindrome della fermentazione Intestinale.

Perché succede questo?

Quando nell’intestino di certe persone, aumentano i lieviti e batteri produttori di alcol, l’assunzione di troppi zuccheri, può favorire la produzione intestinale di alcol etilico ed intossicare l’organismo.

Lieviti alcoligeni sono i Saccaromyces cerevisiae, alcuni ceppi di Candida e di batteri come la Klebsiella.

I saccaromyces cerevisiae sono i lieviti della fermentazione della birra, del vino e della lievitazione del pane e della pizza. Questi lieviti vengono utilizzati per fermentare gli zuccheri in anidride carbonica ed alcol e produrre i seguenti prodotti alimentari:

  1. dal Mosto d’uva il vino
  2. dal malto dell’orzo, la birra
  3. dal succo di mela, il sidro
  4. dalla lievitazione dell’impasto di acqua e farina, i prodotti da forno
  5. etc.

Si dice che un tempo, a sviluppare la sindrome dell’auto-birrificio, erano gli operai che lavoravano nei birrifici a contatto con i mosti in fermentazione. Per esposizione cronica agli ambienti di fermentazione, gli intestini dei lavoratori, si arricchivano di lieviti alcoligeni, tendendo a sviluppare la sindrome.

Produrre alcool nell’intestino, è un problema!

L’alcol infatti è tossico per l’intestino, il fegato e l’organismo. Inoltre quando gli zuccheri vengono fermentati ad alcol, si produce anche anidride carbonica che può favorire gonfiori.

Per approfondire sulla fermentazione alcolica, suggerisco di leggere un mio vecchio post https://liborioquinto.altervista.org/fermentazione-alcolica-alcune-nozioni/

Fonte Bibliografica

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.