Sostanze protettive della prostata

sostanze protettive della prostata
Per maggiori Info, sui prodotti naturali che contribuiscono
al benessere della prostata, scrivetemi su –> CONTATTI

In questo post, parliamo delle sostanze naturali protettive della prostata: La prostata è una ghiandola maschile, molto sensibile agli ormoni androgeni e all’infiammazione.

Quando ce infiammazione, o un eccesso di ormone maschile DHT, la ghiandola prostatica tende a diventare ipertrofica, lacerarsi e liberare nel sangue il PSA.

Il PSA è una glicoproteina contenuta nelle cellule della prostata, e quando si rompono, va a finire nel sangue.

Dosando nel sangue i livelli di PSA, il medico valuta la gravità del danno alla prostata, e prescriverà una corretta terapia, al fine di prevenire complicanze ed abbassare il rischio di sviluppare tumori alla prostata.

Quindi ricapitoliamo:

La prostata è una ghiandola maschile sensibile agli ormoni maschili; un eccesso di androgeni, e/o un infiammazione dovuta a traumi o infezioni, può causare ipertrofia prostatica, portando alla lacerazione di alcune cellule con liberazione nel sangue di PSA.

Più la prostata è ipertrofica ed infiammata, maggiore sarà il danno all’organo e maggiore sarà la quantità di PSA misurata nel sangue.

La domanda che ci poniamo, è questa: Esistono sostanze naturali in grado di ridurre l’ipertrofia prostatica?

Secondo la pubblicazione scientifica del dottor Georgios Kallifatidis (PMC 5067195), la risposta e si!

Esistono molte sostanze naturali antinfiammatorie della prostata.

Tra queste, il dottor Georgios Kallifatidis (PMC 5067195), cita:

Per maggiori Info, sui prodotti naturali che contribuiscono al benessere della prostata, scrivetemi su –> CONTATTI

Le sostanze Naturali protettive della prostata, agiscono con tre meccanismi diversi; I meccanismi di azione sono tre:

  1. inibizione della 5-alfa reduttasi e degli enzimi che producono Testosterone e DHT
  2. Inibitori del recettore degli androgeni AR
  3. Soppressori dell’espressione genica del recettore degli androgeni AR

Al primo gruppo appartengono il Reishi, la curcumina (senza pepe) e la liquirizia. Fate attenzione alla liquirizia! Se soffrite di pressione alta, è bene evitarla, perché è fortemente ipertensiva (alza cioè la pressione arteriosa).

Al secondo gruppo appartengono gli antagonisti del recettore degli androgeni AR, tra cui fanno parte gli isoflavoni della soia (la genesteina), alcuni estratti di alghe medicinali, la L-selenio-metionina e il resveratrolo.

Al terzo gruppo, appartengono tutte quelle sostanze naturali che inibiscono il recettore dell’infiammazione NF-KB. Quando NF-KB, viene attivato da traumi, infezioni e stress, viene espressa geneticamene un alta quantità di recettori degli androgeni AR e di 5-alfa-reduttasi, aumentando la quantità di DHT e recettori sensibili agli androgeni.

Sostanze naturali, come Sulforafano delle crucifere, selenio-metionina, vitamina D, proantocianidine, curcumina, Epigallocatechina-3 gallato, acido ellagico, omega-3, etc, possono contribuire a ridurre l’espressione genica di AR, contribuendo alla prevenzione dell’ipertrofia prostatica.

Per maggiori Info, sui prodotti naturali che contribuiscono al benessere della prostata, scrivetemi su –> CONTATTI

Fonte Bibliografica (sostanze protettive della prostata)

sostanze naturali protettive della prostata

Precedente Flora Batterica Vaginale Successivo Pane Integrale Antiossidante

Lascia un commento