Squalene Antiossidante della Pelle

Per Maggiori Info e Schede tecniche sui Formulati antirughe della Pelle, Scrivetemi su –> CONTATTI

Lo squalene è un Antiossidante Naturale presente nel sebo, che protegge dallo stress ossidativo la pelle. Lo squalene lo produce il fegato, ma dai 35 anni in su, la produzione incomincia a calare, e con essa viene favorito l’invecchiamento curaneo; Alcuni alimenti come l’olio di Squalo e l’olio di Oliva sono ricche fonti di Squalene.
Se desideri ricevere info e schede tecniche sui formulati Alimentari antirughe per la pelle, s
crivetemi su
–> CONTATTI

La pelle è sottoposta costantemente a stress ossidativo.

Lo stress ossidativo innescato dal sole, sostanze tossiche e agenti infettivi, possono favorire la comparsa delle rughe, delle macchie cutanee e dell’invecchiamento cutaneo.

La pelle è infatti ricca di grassi polinsaturi suscettibili ad ossidazione.

Madre Natura per proteggere la pelle, a dotato l’essere umano, di ghiandole sebacee.

Con le ghiandole sebacee, la pelle viene rivestita da un film lipidico chiamato sebo.

Il sebo è un olio prodotto dalle ghiandole sebacee che riveste e protegge la pelle dai patogeni e agenti ossidanti.

Uno dei componenti antiossidanti del sebo, è lo Squalene. Il Sebo contiene circa il 12% di sebo.

Grazie allo squalene, il sebo è in grado di proteggere i grassi della pelle dalla foto ossidazione del sole.

Più Squalene è contenuto nel Sebo, maggiore è la protezione della pelle.

Lo squalene riesce ad assorbire ¼ dell’ossigeno contenuto nei radicali liberi.

L’organo che produce squalene è il fegato; Ogni giorno il fegato produce 120 – 475 mg di squalene, che viene escreto sulla pelle sotto forma di sebo.

Questa quantità prodotta, varia da persona a persona in base all’età, allo stile di vita e nutrizionale.

Man mano che si diventa adulti, la quantità di sebo diminuisce, predisponendo la pelle all’invecchiamento.

Nella Maggior parte degli individui, la produzione di squalene, cala a partire dai trent’anni; per questo motivo, molti nutrizionisti suggeriscono di assumere cibi ricchi di Squalene.

Lo Squalene dove lo troviamo?

L’alimento più ricco di Squalene è l’Olio di Fegato di Squalo. Lo Squalene è molto richiesto dall’industria cosmetica e farmaceutica. Ogni anno si Sacrificano circa 100 milioni di Squali, per ricavare 1 Tonnellata di squalene.

Poiché gli squali sono in fase di estinzione, l’industria sta valutando altre fonti alternative di Squalene.

Uno degli alimenti più ricchi di Squalene è l’Olio Extra Vegine di Oliva. Questo alimento tipico del mediterraneo, ha molte sostanze benefiche per la salute, e lo squalene è una di queste.

In 1 Kg di olio di oliva sono contenuti circa 12,5 g di Squalene.

Altre fonti ricche di squalene sono i funghi, i lieviti, la crusca di riso, l’amaranto, le noci, i frutti secchi oleosi, etc.

Una dieta ricca di olio di oliva, cibi integrali e frutta secca oleosa a guscio, contribuisce ad apportare Squalene, all’organismo, contribuendo a proteggere la pelle dalla foto-ossidazione del sole.

Fonte Bibliografica

  1. Engineering Strategies in Microorganisms for the Enhanced Production of Squalene: Advances, Challenges and Opportunities – Nisarg Gohil, et al 2019 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6439483

DESCLAIMER: Le Informazioni Pubblicate su Alimentazione e Nutraceutica hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico.

Precedente Melatonina Universale Successivo Omega-3 e Respirazione cellulare

Lascia un commento