Il Te Verde Dimagrante Termogeno

Sei Interessato/a a saperne di più sui prodotti a base di catechine del te verde ed altri polifenoli che stimolano il dimagrimento e la termogenesi? Allora scrivetemi su contatti

La letteratura scientifica degli ultimi anni suggerisce che le catechine del te verde hanno importanti effetti benefici alla salute umana;

tra questi effetti, citiamo:

  1. La riduzione dell’infiammazione
  2. la riduzione del grasso corporeo per effetto termogenico
  3. il maggior utilizzo dei grassi come combustibile cellulare
  4. un azione anticancro
  5. effetto antiangiogenico (ossia blocco della formazione di nuovi vasi sanguigni detta angiogenesi)
  6. l’aumento delle difese antiossidanti per espressione genica della SOD, CAT, GPX, TPX, GST, etc.
  7. L’Aumento del numero e volume dei mitocondri, migliorando la respirazione mitocondriale
  8. azione protettiva nei confronti delle artrosi e artrite reumatoide per inibizione delle metalloproteinasi e citochine infiammatorie.
  9. L’incremento degli enzimi della catena di trasporto degli elettroni e del ciclo di krebs
  10. riduce le reazioni allergiche per inibizione dell’espressione genica delle TLR-4 delle cellule dell’immunità innata (macrofagi, natural killer, cellule dentritiche, etc)
  11. etc.

In questo breve articolo voglio evidenziare le proprietà dimagranti e antinfiammatorie delle catechine del te verde.

Il te verde è una bevanda ottenuta dall’infusione delle foglie verdi di te che non hanno subito la fermentazione. Le foglie di te verde a differenza di quello nero fermentato, conservano intatto tutto il loro patrimonio vitaminico e di polifenolico. I polifenoli predominanti nel te verde sono le catechine e quella più abbondante si chiama epigallocatechina-3-gallato indicato con la sigla EGCG.

La catechina EGCG rappresenta quasi il 50% di tutte le catechine contenute nel te verde ed è proprio a questa molecola che si attribuiscono le proprietà antinfiammatorie, cardioprotettive e dimagranti del te verde.

La catechina EGCG svolge la sua azione dimagrante e antinfiammatoria grazie al fatto di inibire il complesso FoF1 ATP sintasi dei mitocondri delle cellule.

Il complesso FoF1 ATP sintasi è l’enzima mitocondriale deputato alla biosintesi di ATP, la molecola energetica delle cellule.

Troppa disponibilità di energia sotto forma di ATP orienta le cellule dell’organismo verso uno stato anabolico di sintesi e accumulo di grasso e proteine muscolari;

poiché le principali vie anaboliche condividono gli stessi enzimi che portano all’infiammazione, una eccessiva presenza di energia sotto forma di ATP predispone non solo all’anabolismo, ma anche alle patologie infiammatorie.

L’attività fisica ed il digiuno breve godono di una certa azione antinfiammatoria e dimagrante in quanto riducono i livelli di energia cellulare ATP, incrementando quelli di ADP e AMP che segnalano alla cellula “fame di energia”.

Le molecole di AMP quando aumentano nella cellula a causa di un attività fisica prolungata o del digiuno breve, attivano il sensore metabolico della fame cellulare AMPK.

Il sensore della fame AMPK, quando attivato, mette a freno le principali vie anaboliche e infiammatorie, rallentando il ciclo cellulare, la sintesi proteica e degli acidi grassi, ed in più stimola la formazione di nuovi mitocondri ed enzimi antiossidanti, migliorando la longevità, la salute e favoriscono la perdita di grasso.

Anche le catechine del te verde attivano i sensori della fame cellulare AMPK come l’attività fisica prolungata e il digiuno breve, solo che lo fa in un modo farmacologico.

In pratica la catechina EGCG del te verde si lega al complesso enzimatico FoF1 ATP sintasi bloccando la sintesi di ATP ed aumentando quelli di AMP; l’AMP, man mano che aumenta di concentrazione si lega al recettore della fame cellulare AMPK attivandolo; AMPK attivato poi fa tutto il resto, ossia:

  1. Blocca i segnali anabolici riducendo la sintesi proteica, del colesterolo e dei grassi (prevenendo l’accumulo di grasso corporeo)
  2. Stimola la formazione delle termogenine mitocondriali producendo calore dalla combustione dei grassi (accelerando la combustione del grasso corporeo)
  3. smorza i segnali biochimici dell’infiammazione e della proliferazione cellulare
  4. inibisce il ciclo cellulare in fase G1.
  5. Aumenta il numero e volume dei mitocondri e la quantità di enzimi mitocondriali, trasformando i mitocondri in dei veri e propri forni brucia grasso.

In base a queste ricerche possiamo affermare che le catechine del te verde contribuiscono ad accelerare il dimagrimento, attenuare i processi infiammatori e prevenire molte forme di malattie tumorali e autoimmuni. Il principio attivo antinfiammatorio e termogenico del te verde si chiama epigallocatechina-3-gallato, conferisce un sapore tannico e amaro al te verde e viene indicato con la sigla EGCG. Il suo meccanismo di azione in parte e simile af altri polifenoli contenuti in frutta e verdura e consiste nel disattivare temporaneamente il complesso enzimatico mitocondriale FoF1 ATP-sintasi inibendo la sintesi di ATP. Ciò si traduce in un aumento di AMP che attiva il recettore della fame cellulare AMPK, il quale spegne tutte le vie anaboliche e proliferative della cellula ed attiva quelle cataboliche e antinfiammatorie.

L’impiego dei polifenoli in genere e dell’ EGCG del te verde in particolare svolge un azione simile a quella dell’attività fisica e del digiuno breve, ossia riduce l’ATP e aumenta l’AMP stimolando le AMPK ad attivare il dimagrimento e ridurre l’infiammazione.

Le migliori varietà di te verde sono quelle giapponesi perché più ricche di EGCG; per massimizzare i benefici del te verde è importante assumerlo lontano dai pasti proteici, in quanto la contemporanea presenza di proteine animali nello stomaco neutralizzano l’EGCG facendo perdere le proprietà antinfiammatorie.

Scritto e Pubblicato dal

Tecnologo Alimentare Dottor Liborio Quinto

Fonte Bibliografica

  1. EGCG inibisce il complesso FoF1 ATP sintasi https://www.researchgate.net/figure/288919481_fig1_Fig-1-EGCG-induces-dysfunction-in-isolated-mitochondria-EGCG-exhibits-the-ability-to
  2. the effects of epigallocatechin-3-gallate on thermogenesis and fat oxidation in obese men: a pilot study -pubmed https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17906192
  3. Combined epigallocatechin-3-gallateand resveratrol supplementation for 12 wk increases mitochondrial capacity and fat oxidation, but not insulin sensitivity, in obese humans: a rondomized controlled trial http://www.ajcn.org/cgi/pmidlookup?view=long&pmid=27194304
Precedente Iperglicemia perché fa male? Successivo Effetto Antinfiammatorio del Digiuno Breve

3 commenti su “Il Te Verde Dimagrante Termogeno

  1. Stim.mo Dott. Liborio Quinto,
    sono molto interessata al te verde sia per me che per le mie due figlie. Io ho quasi 70 anni e sono in sovrappeso, anni fa feci un test del sangue per le intolleranze alimentari in cui risultai intollerante a quasi tutte le sostanze esaminate; la mia figlia maggiore Cinzia, di 44 anni, sta prendendo l’eutirox da circa 12 anni ed è molto in sovrappeso; l’altra mia figlia Valeria ha da sempre problemi intestinati che si presentano periodicamente e da circa due anni le sono uscite delle macchioline di vitiligine sul mento ed una più grande su un braccio. Leggendo l’articolo sul te verde mi pare di capire che potrebbe fare bene a tutte e tre. Attendo un Suo parere in merito

    • ARTIK il said:

      ciao ..il te verde essicato lo trovi nei comuni supermercati…. è un ottima tisana da preparare a bagno maria ricco di EGCG

Lascia un commento