Vitamine che Proteggono Pelle e Occhi dal Sole

Vitamine che Proteggono Pelle e Occhi dal Sole

Chiedi Maggiori Informazioni sugli Alimenti Funzionali che proteggono Occhi e pelle dalla Luce solare…scrivimi cliccando su contatti

 

Il sole preso nelle giuste dosi è salutare per la pelle perché oltre a favorire una bella abbronzatura stimola la produzione di vitamina D.

Il guaio però è che il sole ha effetti dannosi su pelle e occhi! La lunga esposizione della pelle e occhi alla luce solare è nociva perché danneggia gravemente le cellule, il suo DNA e crea danni alle strutture del cristallino e della retina degli occhi.

Pelle ed occhi in estate sono costantemente esposti ai danni provocati dalle radiazioni solari; Quando andate al mare e prendete troppo sole, se non mettete la protezione e non portate un cappellino o degli occhiali, rischiate di beccarvi un eritema solare e irritazione agli occhi che vi causa nelle ore successive un gran mal di testa e stanchezza.

Il sole preso in modo esagerato e non graduale danneggia le cellule della pelle a livello del DNA. Le cellule della pelle danneggiate rispondono al danno attivando degli enzimi che si chiamano PARP-1;

Le PARP-1 attivate nella pelle riparano il DNA danneggiato dalla luce solare utilizzando come mattoni di riparazione un derivato della Vitamina B3 (il NAD) e la molecola energetica ATP.

Le scottature al sole consumano un enorme quantitativo di ATP e Vitamina B3 necessari alla riparazione del DNA e ciò può causare un momentaneo esaurimento di queste molecole abbassando il livello energetico dell’organismo; Ecco perché dopo una lunga giornata sotto il sole d’estate vi sentite stanchi morti e dolenti! Le riserve di energia sono calate a picco per esaurimento delle scorte di Vitamina B3 e ATP necessarie per la riparazione del DNA.

Se non siete dotati i buone scorte di vitamina B3 e ATP, l’eritema solare sarà maggiore, molte delle cellule della pelle non verranno riparate adeguatamente ed andranno in apoptosi. L’apoptosi delle cellule della pelle provoca lo spellamento della pelle. A parità di esposizione al sole e caratteristiche della pelle, il soggetto con minori scorte energetiche e di Vitamina B3 tenderà a spellare con più facilità.

I Carotenoidi proteggono Pelle e Occhi dal Sole

Esistono delle sostanze contenute nella frutta, verdura e pesci in grado di proteggere la pelle e gli occhi dai danni da sole.

Queste sostanze sono i carotenoidi che si sciolgono nei grassi e si vanno a concentrare nello strato adiposo della pelle e nelle guaine mieliniche della retina e liquido del cristallino.

I carotenoidi sono di tanti tipi ed i più noti ed importanti nella protezione dell’occhio e della pelle sono il Licopene rosso del pomodoro, il beta carotene arancione delle carote, la Luetina e zeaxantina gialle delle verdure e l’astaxantina rossa salmonata dei pesci e crostacei.

Una dieta ricca di carotenoidi arricchisce la pelle e le strutture degli occhi di queste sostanze che fungono da schermo solare contro gli ultravioletti e la luce blu e violetta.

Infatti le radiazioni più pericolose per occhi e pelle sono gli Ultravioletti e la luce blu e violetta, mentre quelle innocue sono la luce verde, gialla e rossa.

La luce verde è quella più rilassante per i nostri occhi mentre quella lilla e blu fanno molto male.

I carotenoidi presenti sulla pelle e nella retina sono in grado di bloccare gli Ultravioletti e la Luce Violetta e blu prevenendo i danni alla retina, al cristallino e alla pelle. La pelle si scotta meno se ricca di caroteni.

Per assumere molti caroteni con la dieta bisogna mangiare molta frutta e verdura colorata ed il pesce.

Poiché i carotenoidi si sciolgono nei grassi e non nell’acqua per incorporarli nell’organismo è necessario veicolarli con del buon olio extra vergine di oliva o comunque con i cibi grassi.

Le Carote ed i pomodori sono due esempi di alimenti ricchi rispettivamente di beta-carotene arancione e licopene rosso. Queste due molecole possono essere incorporate ed entrare nella pelle e nell’occhio se assunte con del buon olio di oliva. Quelle ragazze che assumono tantissime carote con la speranza di proteggere la pelle dal sole, senza veicolarle con dell’olio difficilmente incorporeranno i carotenoidi nella pelle e nell’occhio e tutto quel prezioso beta-carotene andrà a finire nello scarico del cesso tutte le mattine che andranno ad evacuare.

Quindi “è importante tenere presente che”: per assimilare i caroteni di frutta e verdura è bene associarli ad un cibo grasso tipo Olio di oliva, burro o altro; Se non si utilizzano i grassi nella dieta, difficilmente i carotenoidi contenuti in una lattuga, zucca o pomodoro saranno incorporati e finiranno sicuramente nella tazza del cesso in mezzo alle feci.

I colori dei carotenoidi hanno proprietà particolari

Se notate i carotenoidi hanno i seguenti colori: Rossi, gialli ed arancioni. Non esistono in natura carotenoidi violetti e blu.

È proprio perché i carotenoidi sono gialli, arancioni e rossi che fanno bene all’occhio ed alla pelle.

I carotenoidi hanno quei colori perché rimbalzano le radiazioni della luce del giallo, rosso e arancione, trattenendosi quelli nocivi corrispondenti al blu, violetto, indaco e gli ultravioletti.

Il licopene contenuto nel pomodoro è Rosso perché assorbe gli ultravioletti e la luce blu-violetta, lasciando passare quella più innocua per l’occhio che è il rosso.

La stessa cosa vale per il beta-carotene arancione di zucca e carota e per la luteina e zeaxantina gialle contenute nelle verdure mascherate dal colore verde della clorofilla.

Mangiare tanta frutta e verdura accompagnate con olio di oliva, noci, frutta secca oleosa aiuta la pelle ad arricchirsi di caroteni che fungono da protezione per il cristallino, la retina e la pelle.

Astaxantina il Potente carotene Rosso proveniente dagli Oceani

I pesci e molluschi, in particolare quelli rossi o che alla cottura diventano rossi, sono ricchi di astaxantina, il carotenoide rosso più potente che si conosce;

L’ astaxantina colora di rosso – arancio la carne dei salmoni, di alcuni pesci, delle triglie, dei frutti di mare, del caviale, della bottarga, delle trote salmonate, dei granchi e dei gamberetti.

Una fonte ricca di astaxantina è il Krill che sono minuscoli gamberetti da cui si estrae l’Olio di krill.

L’Olio di Krill è di colore rosso per la ricchezza di astaxantina ed è un buon integratore ricco di omega-3, vitamina d, vitamina A, E e di Astaxantina.

L’Astaxantina come scudo protettivo nei confronti delle radiazioni solari è molto più efficace dei carotenoidi di frutta e verdura. Una dieta varia e ricca di frutta, verdura e olio di oliva che include anche il Pesce contribuisce a migliorare la salute degli occhi, della pelle e della retina prevenendo le cataratta, le maculopatie e i danni da sole della pelle.

Post Scritto e Pubblicato dal

Tecnologo Alimentare Dottor Liborio Quinto

 

Nota Legale 

Le Informazioni contenute in questo Blog non intendono sostituirsi al parere professionale del medico. L’utilizzo di qualsiasi informazione qui riportata è a descrizione del lettore. L’autore e l’amministratore del Blog si sottraggono a qualsiasi responsabilità diretta o indiretta derivante dall’uso o dall’applicazione da qualsivoglia indicazione riportata nel Blog Alimentazione e Nutraceutica. Per ogni problema specifico si raccomanda di consultare uno specialista

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.