Ipertensione da carenza di Vitamina B2

Ipertensione da carenza di Vitamina B2

Ipertensione da carenza di Vitamina B2

Per Info su Integrazione genetica, scrivi su → CONTATTI

La carenza di riboflavina può contribuire ad aumentare la pressione arteriosa?

La risposta è si, perché è il precursore del FAD e della FMN, cofattori di due enzimi coinvolti nella regolazione della pressione arteriosa:

  1. L’enzima eNOS (EC1.14.13.39), chiamato anche OSSIDO NITRICO SINTASI ENDOTELIALE.
  2. L’enzima MTHFR (EC1.5.1.20), coinvolto nel ciclo dell’omocisteina e dei folati

Per essere più precisi:

Nell’enzima eNOS, sono presenti sia il FAD che FMN, mentre nell’enzima MTHFR, è presente solo il FAD.

Una carenza di vitamina B2 (Riboflavina), può rallentare l’attività di entrambi gli enzimi, predisponendo all’ipertensione e problemi di disfunzione erettile.

Ad essere più suscettibile alla carenza di vitamina B2, sono gli individui portatori del polimorfismo genico all’enzima MTHFR 667C → T, chiamato anche polimorfismo termolabile MTHFR.

Gli individui che ereditano questo polimorfismo, non legano bene il FAD all’enzima MTHFR, pertanto sono più sensibili alla carenza di vitamina B2.

Se l’enzima MTHFR non riesce a fare il suo lavoro, la cellula non può produrre BH4 per far funzionare l’enzima eNOS nel produrre il gas endoteliale ipotensivo “OSSIDO NITRICO”.

I soggetti portatori di mutazione MTHFR 667CT, in caso di carenza di riboflavina, tendono ad aumentare i livelli di omocisteina e pressione arteriosa, perché il loro enzima non lega bene il FAD, e necessitano di più vitamina B2.

Quindi … nel caso la mutazione MTHFR riguarda il polimorfismo termolabile 677CT, oltre ai supplementi di acido folico, è consigliato anche la Riboflavina (B2). In questo modo la cellula produrrà abbastanza BH4 necessario ad eNOS per produrre OSSIDO NITRICO.

L’ENZIMA eNOS

L’enzima eNOS è l’angelo custode dei nostri vasi sanguigni: In caso di spasmo o trombo, eNOS interviene rapidamente trasformando l’arginina in Ossido nitrico; l’ossido nitrico è un gas vasodilatatore, che sblocca l’occlusione e previene l’infarto.

Poiché l’Ossido Nitrico provoca la vasodilatazione, eNOS contribuisce a tenere bassa la pressione e nel caso dei vasi sanguigni del membro maschile, permette la corretta erezione. Mal funzionamenti di questo enzima predispone a malattie cardiovascolari, ipertensione ed impotenza.

L’enzima eNOS per funzionare, richiede i seguenti cofattori:

  1. 1 FAD ed 1 FMN prodotti dalla Vitamina B2 (Riboflavina)
  2. Il BH4 prodotto dal ciclo dell’omocistein; (se manca la vitamina B2, l’enzima MTHFR nei soggetti con mutazione termolabile), si inceppa, e viene meno la produzione di BH4, bloccando a sua volta eNOS.
  3. Un gruppo EME (protorfina 4 di ferro)
  4. Calmodulina.

Quindi, dall’elenco si capisce che una grave carenza di vitamina B2, può predisporre ad ipertensione arteriosa. I soggetti più predisposti all’ipertensione da carenza di vitamina B2, sono quelli portatori del polimorfismo termolabile MTHFR 677CT; questi soggetti, oltre ad integrare con acido folico, dovrebbero assumere anche vitamina B2.

Per approfondire sulla Riboflavina (Vitamina B2), suggerisco il lettore di leggere la mia pubblicazione: Riboflavina: Vitamina Fluorescente

Per approfondire su MTHFR, invito il lettore a leggere la mia pubblicazione: MTHFR e Omocisteina: cosa occorre per farla funzionare?

Per approfondire su eNOS, invito il lettor a leggere la mia pubblicazione: ENOS: L’enzima salvavita che protegge il cuore ed il s …

Fonte Bibliografica (Ipertensione da carenza di Vitamina B2)

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.