Oli omega-3: Ciò che Non sapete

Oli omega-3: Video

Domanda n.1: è vero che i grassi ricchi di omega-3 sono antinfiammatori?

Risposta: è vero; risultano antinfiammatori, sopratutto gli oli di pesce, di krill e di alga perchè contengono un acido grasso omega-3 a 20 atomi di carbonio, chiamato EPA (acido eicosapentaenoico), precursore degli eicosanoidi antinfiammatori.(guarda il Video n.1)

Domanda n. 2) è vero che gli oli ricchi di omega-3 sono incongelabili alle basse temperature?

Risposta: si è vero! Gli omega-3 rendono l’olio incongelabile, ovvero congelano alla temperatura di -18°C; I pesci che vivono nelle acque ghiacciate dei mari del Nord, come i salmoni, non congelano perchè le loro carni sono ricche di olio omega-3 che funge da vero è proprio antigelo, proprio come il paraflù usato nei radiatori delle automobili. (vedi video n. 2)

Domanda n 3) è vero che gli oli ricchi di omega-3 potenziano la memoria e la vista?

Risposta. La risposta è si!, sopratutto l’olio di pesce e l’olio di alga, perchè sono ricchi dell’acido grasso DHA che è un componente importante delle strutture nervose (cervello, nervi e retina) (video n. 3 i grassi buoni e quelli cattivi)

Domanda N. 4) i grassi ricchi di omega-3 sono adatti alla cottura?

Risposta.: ASSOLUTAMENTE NO!, i grassi ricchi di omega-3 sono delicatissimi, e si guastano se messi a contatto con l’aria, metalli, luce, o esposti a sorgenti di calore; Gli omega-3 vanno conservati possibilmente in atmosfera modificata oppure a basse temperature e devono contenere antiossidanti liposolubili, come i caroteni e la vitamina E, al fine di prevenire e/o ritardare l’irrancidimento. (vedi video n 4 sulla vitamina E)

Gli oli ricchi di omega-3 come l’olio di colza, l’olio di lino, l’olio di noce e di pesce, non dovrebbero mai essere usati per la cottura, ma solo consumati a crudo ed aggiute ad insalate, verdure o tal-quale. Bisogna prestare molta attenzione che questi grassi non siano rancidi; gli omega-3 fanno bene, ma se ossidati diventano cattivissimi.

Domanda n. 5) ci sono controindicazioni sull’uso degli integratori a base di omega-3?

Risposta: La risposta è Si! Le persone che hanno il polimorfismo per il gene che codifica la proteina APOE4, possono peggiorare il livello del loro colesterolo e forse del rischio Alzheimer, mentre le persone che non hanno questo polimorfismo, possono trarre benefici dall’assunzione dei grassi omega-3; QUINDI, RIASSUMENDO, POSSIAMO AFFERMARE CHE GLI OMEGA-3 FANNO BENE…MA NELLO STESSO TEMPO POSSONO FARE MALE IN CHI HA IL POLIMORFISMO PER IL GENE CODIFICANTE PER LA PROTEINA APOE4;

Per saperlo, occorre fare il test genetico per questa proteina (APOE4);

Riferimento bibliografico

L’eredità Flessibile: come i nostri geni ci cambiano la vita e come la vita cambia i nostri geni, di Sharon Maolem- feltrinelli “prima edizione APRILE 2015”, cAPITOLO 6 “DOSAGGI GENERICI” – PAGINA 116-117.

Nota Legale 

Le Informazioni contenute in questo Blog non intendono sostituirsi al parere professionale del medico. L’utilizzo di qualsiasi informazione qui riportata è a descrizione del lettore. L’autore e l’amministratore del Blog si sottraggono a qualsiasi responsabilità diretta o indiretta derivante dall’uso o dall’applicazione da qualsivoglia indicazione riportata nel Blog Alimentazione e Nutraceutica. Per ogni problema specifico si raccomanda di consultare uno specialista

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

3 Risposte a “Oli omega-3: Ciò che Non sapete”

  1. Potreste citare le fonti per cui in caso di allele APOE4 la supplementazione di omega-3 può fare male? A me risulta che potrebbe essere inefficace, che mi pare piuttosto diverso. Grazie.

    1. Il libro -L’eredità flessibile, di sharon Moalem URRA Feltrinelli – capitolo 6 “dosaggi genetici” pagina 116 – 117

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.