Acido Urico e Artrosi

Acido Urico e Artrosi

Se desideri ricevere maggiori informazioni, scrivimi su contatti

L’acido urico è una sostanza normalmente circolante nel sangue che se supera “certi valori ”, tende a precipitare sotto forma di piccoli cristalli nei tessuti connettivi specie quelli esposti al freddo “giunture articolari delle mani” e cartilagini delle orecchie, e nelle cartilagini delle articolazioni.

La presenza di cristalli di acido urico all’interno delle cartilagini, provoca usura e infiammazione provocando l’artrosi con consumo delle cartilagini.

I cristalli di acido urico se si depositano nei reni può favorire la comparsa dei calcoli renali a base di acido urico. I dolori provocati dai calcoli ai reni sono molto fastidiosi.

Quindi l’acido urico “in eccesso” nel sangue può provocare l’artrosi; chi soffre di artrosi deve adottare uno stile di vita e alimentare atto a mantenere nella norma i livelli di acido urico.

L’acido urico si forma dalle basi azotate del DNA (adenina e guanina) delle cellule senescenti. Più cellule soffrono e muoiono all’interno dell’organismo, più DNA cellulare viene demolito e più acido urico si forma nel sangue;

In tutte quelle situazioni in cui ce la morte di molte cellule per colpa di processi infiammatori, i livelli di acido urico tendono ad aumentare.

Quindi per ridurre la formazione di acido urico nel sangue e prevenire l’infiammazione alle articolazioni bisogna ridurre i processi infiammatori nell’organismo.

Il diabete mellito di tipo-2, l’obesità addominale, l’iperglicemia, lo stress, le ustioni, favoriscono la morte di molte cellule le quali rilasciano nel torrente sanguigno la guanina e l’adenina che si trasformano in acido urico. Chi soffre di queste patologie tende ad avere alti livelli di acido urico spesso causa di artrosi a livello di ginocchia, anche e giunture articolari.

Una sostanza che favorisce la formazione di acido urico nel sangue è il fruttosio raffinato e lo zucchero da cucina. Una dieta ricca di fruttosio e zuccheri favorisce la formazione di acido urico peggiorando le problematiche infiammatorie a livello delle articolazioni.

L’alcool, il sale e il fumo di sigaretta poiché sono sostanze irritanti, possono favorire la produzione di acido urico e quindi il loro consumo va ridotto.

Certi alimenti di origine animale sono ricchi di purine precursori di acido urico; in particolare sono ricchi di purine il fegato, i reni, le animelle, i fegatini e sardine, ed un po’ tutta la carne. Chi ha problemi di gotta “ossia eccesso di acido urico” deve ridurre il consumo di carne e visceri animali, bere più acqua e mangiare più verdura, legumi, cereali integrali e frutta fresca.

Anche diete squilibrate possono favorire l’accumulo di acido urico; per esempio le diete ricche di proteine e i digiuni prolungati possono favorire l’accumulo nel sangue di acido urico.

L’acido urico viene eliminato dal rene con le urine ed in parte con i succhi digestivi dall’intestino.

Bere acqua a sufficienza e nutrirsi di molta verdura e frutta aiuta gli organi emuntori a smaltire l’acido urico.

Alimenti come ciliegie, melograni, mirtilli, fragole, ortica e integratori drenanti come fitoslim, immunoplus, aloe e mirtillo possono aiutare a smaltire in modo naturale l’eccesso di acido urico, meno acido urico nel sangue significa meno infiammazione a livello di articolazioni, tendini e tessuto connettivo, meno infiammazione significa più benessere.

Fonte Bibliografica

Nota Legale 

Le Informazioni contenute in questo Blog non intendono sostituirsi al parere professionale del medico. L’utilizzo di qualsiasi informazione qui riportata è a descrizione del lettore. L’autore e l’amministratore del Blog si sottraggono a qualsiasi responsabilità diretta o indiretta derivante dall’uso o dall’applicazione da qualsivoglia indicazione riportata nel Blog Alimentazione e Nutraceutica. Per ogni problema specifico si raccomanda di consultare uno specialista

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

2 Risposte a “Acido Urico e Artrosi”

  1. Spettabile Dottore ho letto molti dei suoi articoli e ho trovato conferma in una personale teoria che riguarda il sale e da quanto lei scritto si traduce nel acido urico. Seguo una dieta poverissima di sale d altronde e difficile e pericoloso evitarlo al 100 % quindi quando mi capitano delle giornate salate per cosi dire mi trovo le articolazioni gonfie e doloranti. Piu faccio esercizio e quindi più bevo acqua meno possibilità ci sono di gonfiore. Ero convinta di trovare il motivo nel alimentzione piu che in fattori esterni come il clima e sospettavo del sale e lei mi ha appena datto la conferma. La ringrazio per i suoi articoli. Volevo chiederle una cosa faccendo ciclismo ho un battito di 50 battiti al minuto ho 33 anni sono femmina e da un anno faccio la doccia solo fredda senza caldaia immergendomi piano piano sempre come precauzione non ho mai accusato dolori anzi il mio sistema inmunitario si è rafforzato da allora non mi ammallo o molto lievemente avevo notato che i dolori articolari sparivano subito e il gonfiore visiblemente sparisce e riprendo la mobilita subito. Sono una persona sana e non ho malattie cardiache ma mi aiuti a capire la prego cosa rischio a lungo andare con la mia ipertrofia a cui mi porta il ciclismo da 7 anni e le doccie fredde che risultano sempre meno fredde? Io ne trovo solo benefici..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.