La vitamina A nella cura del morbo di alzheimer

La Vitamina A nella cura del Morbo di Alzheimer

Appartengono alla vitamina A numerosi tipi di retinoli e pro-vitamine appartenenti al gruppo dei carotenoidi, di cui i più famosi sono: Il Beta-carotene, la Criptoxantina e la Luteina.

I Carotenoidi in genere abbondano negli alimenti di origine vegetale come le Carote, le verdure, la frutta, i legumi, i cereali integrali, i semi oleosi, l’Olio extra vergine di Oliva.

La Vitamina A preformata invece abbonda nel fegato, nell’olio di fegato di merluzzo, nel tuorlo d’uovo, nei pesci grassi, nel grasso delle carni, nel burro e nel latte intero.

La Vitamina A per funzionare bene nell’organismo necessità dello Zinco e degli ormoni Tiroidei (ormone T-3); Una carenza di Zinco nella dieta o problemi legati alla tiroide (ipotiroidismo), possono limitare l’utilizzazione della vitamina A pur se abbondantemente presente nell’alimentazione.

E’ stato scoperto, o almeno è in fase di studio, la possibilità che il Beta-carotene e la vitamina A possono svolgere una azione preventiva nei confronti dell’ ALZHEIMER , una malattia che provoca la morte dei neuroni e la formazione di placche amiloidi, causando una grave forma di demenza.

Studi Americani, condotti su animali “Topi malati di alzheimer” hanno dimostrato che somministrando un carotenoide sintetico “ la BEXAROTENE”, aumentava la produzione nel cervello dei topolini di una proteina “LA APOLIPOPROTEINA-E” detta APO-E.

Questa lipoproteina è in grado di ripulire i vasi del cervello delle placche amiloidi, prevenendo e curando l’alzheimer. Tale ricerca è solo in fase sperimentale; Alla luce di ciò, quello che posso consigliare per prevenire l’ALZHEIMER e migliorare la memoria, è quello di fare una dieta ricca di vitamina – A e BETA-CAROTENE che abbonda quest’ultima nelle carote, nelle verdure, nelle rape, nei peperoni rossi e gialli, etc.

Ricordiamoci che per poter assimilare il BETA CAROTENE ed altri tipi di carotenoidi dai vegetali, è necessario la presenza dell’Olio. Quindi la presenza di Olio nella verdura (esempio pasta e rape o insalata) ne favorisce l’assimilazione. Inoltre ricordate che per poter utilizzare la vitamina A ed i Carotenoidi, è necessario lo ZINCO, perchè serve per formare la siero-proteina che trasporterà la vitamina A nel sangue e nei tessuti.

Inoltre la funzionalità della vitamina A si ha quando i livelli ormonali degli ormoni TIROIDEI (T-3) sono buoni; In caso di Ipotiroidismo si potrebbe manifestare deficit di vitamina A per mancato utilizzo della vitamina A.

In genere per favorire la produzione di ormoni Tiroidei occorre fare una colazione ricca ed abbondante comprensivo di proteine ricche di TIROSINA che è l’amminoacido precursore degli ormoni Tiroidei. Chi è Ipotiroideo non patologico, ma per ipocaloricità o carenze alimentari, potrebbe essere utile anche il SELENIO e il SALE IODATO (IODIO).

Quindi ricapitoliamo: Vitamina A e CAROTENOIDI (assunti da verdure ed ortaggi accompagnati con Olio extra vergine di Oliva), associato allo zinco ed ad una ricca colazione, potrebbe essere un possibile protocollo terapeutico per prevenire o rallentare l’avanzare del morbo di alzheimer.

ATTENZIONE !!    ATTENZIONE    ATTENZIONE!!

Fonte Internet http://www.repubblica.it/salute/ricerca/2012/02/09/news/antiocancro_annulla_sintomi_alzheimer-29627623/

Nota simile a questa, scritta da Liborio Quinto è Vitamina A e beta Carotene nella prevenzione e cura dei tumori https://www.facebook.com/notes/liborio-livio-quinto/vitamina-a-e-beta-carotene-nella-prevenzione-e-cura-dei-tumori/10152929863150380

Scritto e pubblicato dal Dottor Liborio Quinto

Tecnologo Alimentare esperto in Nutraceutica e alimentazione

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.