Non Condanniamo l’Infiammazione

Per Info sui Funghi Immunomodulanti, scrivetemi su –> CONTATTI

Ormai siamo convinti che l’infiammazione è il male, e per vivere bene, bisogna trovarsi in uno stato antinfiammatorio.

Questo concetto apparentemente corretto, è invece sbagliato!

L’infiammazione è qualcosa di utile per:

  1. Combattere le Infezioni (ed in alcuni casi i tumori)
  2. Per stimolare la crescita muscolare
  3. Per rimaneggiare le ossa e cartilagini
  4. per stimolare la rigenerazione della pelle
  5. per cicatrizzare le ferite
  6. per guarire dai traumi
  7. per ripulire i vasi sanguigni dai sedimenti di colesterolo e proteine glicate
  8. per ripulire dalle scorie, la matrice extracellulare che bagna le nostre cellule.
  9. Etc.

Noi abbiamo bisogno di momenti di infiammazione, alternati a periodi antinfiammatori. La salute non si conquista restando sempre in uno stato antinfiammatorio; Un organismo che non è in grado di sviluppare infiammazione, si dice tecnicamente Immunodepresso.

Per Info sui Funghi Immunomodulanti, scrivetemi su –> CONTATTI

Un individuo costantemente infiammato vive male come una persona immunodepressa.

La salute è generata da un delicato equilibrio tra stato infiammatorio e stato antinfiammatorio.

Gli sportivi, per migliorare la muscolatura devono fare allenamenti pesanti, seguiti da giorni di recupero.

L’allenamento fisico intenso, rappresenta un “trauma”, ossia uno stimolo infiammatorio, a carico dei muscoli, tendini ed articolazioni, che sarà sfruttato nei giorni di recupero per incrementare la massa muscolare, cartilaginea e tendinea.

Chi fa sport, stimola l’infiammazione con l’allenamento, il quale attiva nei giorni di recupero i processi di guarigione, incremento di massa magra, abbassando l’infiammazione.

L’infiammazione e lo stato antinfiammatorio sono collegate tra loro: Uno stimola l’altro; l’infiammazione quando parte, fa il proprio decorso “a tempo”, per poi autospegnersi.

Usare troppi antinfiammatori è controproducente sia per la massa muscolare e sia per il sistema immunitario. Troppi antinfiammatori, rendono l’individuo immunodepresso, ossia non in grado di reagire alle infezioni e rimarginare le ferite.

Per Info sui Funghi ed aloe Immunomodulante, scrivetemi su –> CONTATTI

È noto che un eccesso di glucocorticoidi, aspirina e omega-3, che sono note sostanze antinfiammatorie, possono compromettere le difese immunitarie, favorire la perdita di massa ossea e muscolare e rendere difficoltosa la rimarginazione delle ferite.

È anche noto che sostanze cattive pro-infiammatorie come l’acido arachidonico, nelle giuste quantità, mantiene forte il sistema immunitario e permette la cicatrizzazione delle ferite.

Quindi il concetto che deve passare è quello di Non demonizzare l’infiammazione; l’infiammazione è un meccanismo di difesa dell’organismo che ci permette di sopravvivere e migliorare la forma fisica, in concerto con lo stato antinfiammatorio.

La salute si guasta quando l’equilibrio Infiammazione – antinfiammazione si sposta per lungo tempo verso una o l’altra direzione; nel primo caso si parlerà di infiammazione cronica, e nel secondo caso di stato immunodepresso.

Per Info sui Funghi ed aloe Immunomodulante, scrivetemi su –> CONTATTI

Fonte Bibliografica

Precedente Liquido Sinoviale e Articolazioni Successivo L'Anima in Biologia, Cos'è?

Lascia un commento