Liquido Sinoviale e Articolazioni

Per Info sui Prodotti nATURALI che Migliorano il benessere delle Articolazioni, scrivetemi su –>CONTATTI

Le articolazioni ci consentono di muoverci e correre. Se le articolazioni sono sane, riusciamo a muoverci senza fastidi, grazie al liquido sinoviale.

L’usura delle articolazioni, può compromettere il movimento.

All’interno delle articolazioni, ce la cartilagine. Quando le cartilagini si graffiano, si infiammano e creano dolore.

Madre natura per rendere le articolazioni efficienti, ci ha dotato del liquido sinoviale.

Il liquido sinoviale è il lubrificante delle articolazioni, e si colloca tra le cartilagini.

Il Liquido sinoviale ha la funzione di:

  • proteggere le articolazioni dall’artrito
  • funge da ammortizzatore (attutisce la compressione tra le cartilagini)
  • Trasporta nutrienti alle cellule cartilaginee
  • drena via le sostanze di scarto.

La presenza di una buona qualità di liquido sinoviale, consente alle articolazioni di mantenersi funzionali.

Di cosa è composto il liquido sinoviale?

Il liquido sinoviale, è composto principalmente dalle seguenti sostanze lubrificanti:

  1. Acido Ialuronico ad alto peso molecolare
  2. Lubricina (chiamata anche Proteoglicano – 4)
  3. Tensioattivi

Per Info sui Prodotti nATURALI che Migliorano il benessere delle Articolazioni, scrivetemi su –> CONTATTI

L’acido Ialuronico ad alto peso molecolare è uno zucchero amminico, che deriva dalla glucosammina solfato.

L’acido ialuronico ad alto peso molecolare, lubrifica in modo efficiente le cartilagini e sopprime l’infiammazione.

In presenza di artrosi, l’acido ialuronico ad alto peso molecolare, viene sciolto in acido ialuronico a basso peso molecolare. L’enzima che degrada l’acido ialuronico si chiama Ialuronoasi EC3.2.1.35, ed è attivato dalle citochine infiammatorie e dell’ambiente acido.

È interessante sapere che l’acido ialuronico ad alto peso molecolare funge da antinfiammatorio; infatti è un inibitore della fosfolipasi—A2, impedendo la liberazione di acido arachidonico nelle sinovie.

Quando l’acido ialuronico viene degradato in forme a basso peso molecolare, perde la capacità di inibire la fosfolipasi-A2, predisponendo le cartilagini ad infiammarsi.

Per prevenire la degradazione dell’acido ialuronico, utili sono gli inibitori dell’enzima Ialuronasi EC 3.2.1.35.

La ialuronasi viene inibita dall’acido citrico ( presente negli agrumi), dalla vitamina C, dai polifenoli (rutina, resveratrolo, curcumina, quercetina, Kampeferolo, etc), dall’acido glicirizzico estratto dalla Liquirizia (attenzione che è ipertensivo!), dalla L-arginina, dal dermatan Solfato, etc.

la lista completa potete trovarla sul sito del brenda Enzyme.

Per Info sui Prodotti nATURALI che Migliorano il benessere delle Articolazioni, scrivetemi su –> CONTATTI

Inoltre la ialuronasi è attivata dall’infiammazione (precisamente dal TNF-alfa), e dall’ambiente acido. Ridurre l’infiammazione e seguire un regime dietetico ricco di minerali alcalini, può contribuire a prevenire i problemi articolari.

La Lubricina è invece una glicoproteina, che si appiccica alle cartilagini, rendnedole lisce e scivolose;

I fosfolipidi fungono invece da tensioattivi; la composizione in acidi grassi dei tensioattivi influisc anche sulla tendenza o meno all’infiammazione; una dieta ricca di omega-3 e povera di omega-6, comporta la formazione di tensioattivi antinfiammatori; dalla loro idrolisi, invece di liverare acido Arachidonico, liberano EPA e DHA antinfiammatori. Tuttavia è bene ricordare che la presenza di acido ialuronico ad alto peso molecolare e l’inibizione della ialuronasi, impedisce alla fosfolipasi-A2 di degradare i fosfolipidi.

I fosfolipidi inoltre rendono idro-repellenti le cartilagini; le cartilagini sono idrorepellenti per la presenza di fosofolipidi.

Esistono prodotti che aiutano a rinforzare le cartilagini, i legamenti ed a migliorare la qualità del fluido sinoviale; per Info su questi prodotti, potete scrivermi su → CONTATTI

Fonte Bibliografica (Liquido sinoviale)

Precedente Caseina e Autismo Successivo Non Condanniamo l'Infiammazione

Lascia un commento