Anemia da Carenza di Ferro e Vitamine

Anemia da Carenza di Ferro e Vitamine

Gentili lettori! Volete ricevere le schede tecniche di un buon supplemento vitaminico per la prevenzione dell’invecchiamento? Allora fate richiesta della scheda tecnica degli anti-age, scrivendomi su CONTATTI.

L’anemia è una carenza di emoglobina contenuta nei globuli rossi; L’emoglobina è una proteina di colore rosso che contiene ferro e serve per traghettare l’ossigeno dai polmoni al sangue.

Il trasporto dell’ossigeno dai polmoni alle cellule viene garantita dai globuli rossi che contengono emoglobina.

Una carenza di globuli rossi e/o di emoglobina, porta ad una insufficiente ossigenazione del corpo e l’individuo si sente debole, stanco, freddo e spossato.

L’anemia può dipendere da varie cause, tra cui anche nutrizionali;

La carenza di alcuni minerali e vitamine nella dieta può favorire la comparsa di varie forme di anemia.

Quali sono le carenze nutrizionali che possono portare all’anemia?

Possono favorire l’anemia le seguenti carenze nutrizionali:

  1. Carenza di Ferro che provoca l’anemia sideropenica
  2. Carenza di Acido Folico che può provocare l’anemia Megaloblastica
  3. Carenza di Vitamina B6 che può provocare l’anemia Microcitica o Ipocronica
  4. Carenza di vitamina B12 “o cianocobalamina” che può provocare l’anemia Pernicciosa
  5. La Carenza di Vitamina C che può favorire indirettamente l’anemia megaloblastica per mancata idrossilazione dell’acido folico, nonché l’anemia sideropenica per indebolimento dei capillari, che divenendo fragili agli urti, tendono a rompersi ed a perdere piccole quantità di sangue.

Quindi non è solo la carenza di ferro ad essere causa di anemia, ma possono concorrere altre vitamine, quali l’acido folico, la B6, la B12 e la vitamina C.

Il medico tramite le analisi del sangue riesce a distinguere un anemia da carenza di ferro da quelle da carenza vitaminica.

Problema Ferro nella Dieta

Il Ferro è un minerale poco assimilabile dagli alimenti vegetali, ed i vegetariani per aumentare l’assorbimento dovrebbero utilizzare sulle verdure ed i cibi il succo di limone. Il succo di limone contiene acido citrico che ha la proprietà di chelare il ferro poco assimilabile dei vegetali rendendolo più disponibile.

La Carne ed il pesce sono ricche fonti di ferro; il ferro delle carni e dei pesci è in forma EME ed è più facilmente assimilabile; Le persone vegetariane strette tendono ad avere carenza di ferro, perché i cibi vegetali hanno un ferro poco assimilabile e spesso bloccato dai fitati.

Non tutti gli alimenti di origine animale contengono ferro a sufficienza; Per esempio il latte, i formaggi ed i latticini sono alimenti poverissimi di ferro e sono inadatti per una dieta marziana (dieta ricca di ferro).

Anche le uova sono povere di ferro, o meglio ne contengono di più delle uova, ma si presenta in una forma poco assimilabile.

Chi desidera seguire un regime dietetico per ricostruire le riserve di ferro, dovrebbe aumentare il consumo di carni, frattaglie, pesce e frutti di mare, ed accompagnare le verdure con del succo di limone per poter aumentare l’assimilazione del ferro contenuto nei vegetali.

Problema della Vitamina C

La carenza di vitamina C può favorire l’anemia per due motivi:

  1. Per colpa della fragilità capillare (scorbuto) che porta il paziente ad un aumento della perdita di sangue da gengive, naso, etc
  2. Per colpa della mancata attivazione della vitamina dell’acido folico in tetraidrofolato

La vitamina C è un nutriente fondamentale per l’organismo è gli unici alimenti che lo contengono sono i cibi crudi di origine vegetale. La cottura, l’ossigeno, la luce e i metalli accelerano la degradazione della vitamina C.

Nonostante viviamo in un paese ricco, a causa delle mal sane abitudini nutrizionali, molti di Noi soffrono di carenza di vitamina C, e ciò può favorire l’anemia.

Oltre ai cibi crudi vegetali (frutta e verdura), ottima fonte di vitamina C, sono alcuni integratori alimentari; (chi è interessato alla vitamina C, può richiedere la scheda tecnica del c-Plus, scrivendomi su CONTATTI)

Carenza di Acido Folico

La carenza di Acido folico (vitamina B 9) provoca l’anemia Perniciosa; può concorrere all’anemia Perniciosa anche la carenza di vitamina C, in quanto senza essa, l’enzima Tetraidrofolato idrossilasi, non può trasformare l’acido folico in tetraidrofolato.

L’acido folico abbonda nelle verdure, frutta secca a guscio, legumi, cereali integrali e frutta. L’acido folico si concentra in particolare nelle foglie verdi delle verdure e ortaggi; Quindi una bella insalata ed un bel piatto di spinaci cotte al vapore sono una buona fonte nutrizionale di acido folico.

Chi ha la mutazione al gene MTHFR tende a soffrire più di altri della carenza di acido folico e quindi deve prestare molta attenzione ai livelli di Omocisteina nel sangue tramite la guida di un medico.

Carenza di vitamina B12

La carenza di vitamina B12 provoca un anemia molto simile a quella da carenza di acido folico; La carenza di B12 può favorire la comparsa dell’anemia Perniciosa.

La B12 è una vitamina presente sufficientemente nei prodotti animali, ma manca in quelli vegetali; A soffrire da carenza di b12 sono per lo più i vegani e vegetariani che non mangiano cibi di origine animale.

Può favorire l’anemia Perniciosa anche alcune forme di gastrite e l’uso di protettori gastrici, perché viene meno la produzione gastrica del Fattore Intrinseco che attiva la B12; in questo caso è bene verificare come nel caso della carenza di acido folico e di B6, i livelli di omocisteina.

Carenza di Vitamina B6 o Piridossina

La carenza di Vitamina B6 nella dieta può favorire l’anemia Ipocromica (o microcitica). La vitamina B6 fortunatamente si trova in molti alimenti sia animali che vegetali, a patto che non siano troppo elaborati dall’industria alimentare.

Può avere qualche problema da carenza di B6, chi soffre di criptopirrolo alto nel sangue e chi ha problemi di attivazione della vitamina B6 a piridossin-fosfato a livello dei reni.

In questi casi basta integrare con la B6 in forma attivata (piridossinfosfato), per prevenire l’anemia da carenza di vitamina B6.

 

Desclaimer

Le Informazioni Pubblicate su Alimentazione e Nutraceutica hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.