Il Colesterolo LDL e VLDL ci Protegge dalle Infezioni

Il Colesterolo ci Protegge dalle Infezioni

Se siete interessati a ricevere le schede tecniche dei prodotti antinfiammatori, probiotici e immunostimolanti, scrivetemi su —> CONTATTI

Noi tutti abbiamo un cattivo ricordo del colesterolo …eppure nelle giuste quantità ci protegge dalle malattie infettive e dalle endotossine batteriche.

Questo non lo dico io, ma lo affermano numerose ricerche pubblicate su riviste scientifiche, come quella della dottoressa Anita C.E. Vreugdenhil e colleghi del 2001 (vedi riferimento bibliografico sotto).

In pratica, le lipoproteine che trasportano il colesterolo (le HDL, VLDL, LDL), possiedono anche proprietà immunitarie, proteggendoci dai batteri e virus e dalle loro endotossine (gli LPS e LTA).

Le lipoproteine trasportanti il colesterolo, contengono una proteina in grado di legare le endotossine batteriche LPS e LTA, neutralizzandoli.

Ricordo che gli LPS e LTA sono Endotossine che rivestono la parete cellulare dei batteri, e che se entrano nel sangue attivano la risposta infiammatoria, provocando anche febbre, e brividi di freddo.

Le lipoproteine HDL, LDL e VLDL hanno una proteina che appiccicano gli LPS e LTA che entrano accidentalmente nel torrente sanguigno, minimizzando l’effetto tossico -infiammatorio di queste sostanze.

Sulla superficie delle lipoproteine che trasportano il colesterolo è infatti presente la Proteina LPS-Binding – Protein, indicata con la sigla LBP, che come la ventosa di una piovra appiccica tutte le endotossine batteriche circolanti nel sangue.

Quindi il colesterolo “o meglio le lipoproteine che trasportano il colesterolo”, fanno parte del normale meccanismo di difesa immunitario e ci aiutano a proteggerci dalle infezioni e tossine batteriche.

Ciò spiega il perché durante una infezione e/o una infiammazione acuta, il colesterolo e trigliceridi tendono ad aumentare (aumento di LDL e HDL) …..Questo aumento è una risposta acuta all’infezione e/o infiammazione, ed una volta cessata l’infiammazione, i livelli di LDL e VLDL tendono ad attenuarsi.

Ce gente che presenta alti livelli di colesterolo cattivo LDL e trigliceridi VLDL e apparentemente sembra non avere patologie.

In genere alti livelli di LDL e VLDL possono dipendere da un incremento dell’infiammazione silente causata dalla disbiosi intestinale, dalla cattiva alimentazione, dal fumo, dall’alcol, dagli zuccheri, dallo stress, da piccole infezioni e traumi cronici.

L’organismo si mette in allarme, ed aumenta la produzione di mediatori dell’infiammazione di fase acuta, tra cui “probabilmente anche le LDL e VLDL” che trasportano grassi e colesterolo cattivo.

Quindi se riflettiamo un momentino, “forse non è il Colesterolo Cattivo” a danneggiare la salute cardiovascolare, ma è l’infiammazione scatenata da “chi sa cosa… (spetta al medico scoprirlo!), a provocare problemi cardiovascolari; L’aumento del colesterolo e grassi (LDL e VLDL), non è la causa che porta alle cardiopatie…ma una conseguenza dovuta all’infiammazione silente che si sviluppa dentro di noi per colpa dello stress, cattiva alimentazione, scarsa attività fisica, disbiosi intestinale e infezioni o traumi cronici anche di piccola entità.

La Vera lotta al colesterolo “non è quella di reprimerla farmacologicamente”, ma dovrebbe essere quella di agire sull’infiammazione e ridurla attraverso la sana alimentazione e stile di vita e la cura di infezioni e traumi di piccola entità come per esempio un accesso dentario.

Detto questo, una delle più grandi sorgenti di infiammazione “che forse potrebbero aumentare i livelli di colesterolo cattivo e trigliceridi” è la disbiosi intestinale e la permeabilità dell’intestino alle endotossine batteriche (LPS e LTA). (Se siete interessati a ricevere le schede tecniche dei prodotti antinfiammatori, probiotici e immunostimolanti, scrivetemi su —> CONTATTI)

Mettetevi bene in mente che se l’intestino non gode di buona salute, le pareti della mucosa intestinale diventano permeabili agli LPS e LTA dei batteri; Queste endotossine, penetrando nel sangue, attivano il sistema immunitario scatenando la risposta infiammatoria acuta con l’aumento dei livelli di trigliceridi e colesterolo cattivo (VLDL e LDL). Queste lipoproteine (VLDL e LDL) assieme al colesterolo buono HDL cercano di neutralizzare le endotossine, attenuando l’infiammazione; Insomma l’impennata delle VLDL e LDL altro non è che una risposta all’infiammazione/infezione acuta. Il problema è che se la disbiosi intestinale e/o altre infezioni e/o traumi da acuto diventano cronici (cioè di lunga durata), il colesterolo cattivo e trigliceridi rimarranno costantemente alti divenendo un problema per la salute.

Come agire?

Dal punto della prevenzione bisogna attuare tutto ciò che i medici e biologi nutrizionisti divulgano in continuazione ai loro pazienti…ma che pochi recepiscono!

In pratica i medici e biologi nutrizionisti raccomandano ai loro pazienti di:

  • mangiare meglio e più naturale
  • Riposare
  • evitare lo stress
  • fare una moderata attività fisica quotidiana in base alle proprie forze fisiche e con gradualità
  • evitare fumo, alcol, zucchero, sale, oli idrogenati e grassi animali
  • evitare cibi spazzatura e bevande zuccherate
  • Aver cura del proprio intestino con l’ausilio di alimenti probiotici e prebiotici
  • vivere all’aria aperta
  • Integrare eventualmente con buoni integratori che agiscono sulle difese immunitarie, sui processi antinfiammatori e sulla flora batterica intestinale; Se siete interessati a ricevere le schede tecniche dei prodotti antinfiammatori, probiotici e immunostimolanti, scrivetemi su —> CONTATTI.

Fonte Bibliografica

Desclaimer

Le Informazioni Pubblicate su Alimentazione e Nutraceutica hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.