La Curcuma, Artrosi e Acido Urico

La Curcuma Contro Artrosi da Acido Urico

In questo articolo parlo delle artrosi scatenate dall’acido urico e della Curcuma e Boswellia come sostanze naturali in grado di contribuire a ridurre i livelli di acido urico e attenuare l’artrosi. (per ricevere le schede tecniche gratuite, scrivetemi chiedendo curcuma Plus su –> CONTATTI.)

Molte di queste informazioni sono state prese dalla Pubblicazione Medica (PMC3604998).

Se volete info gratuite a dei buoni prodotti Naturali utili nel ridurre le artrosi/artriti e prevenire gli eccessi da acido urico, potete fare richiesta delle schede tecniche (specificando Schede tecniche per acido urico e artrosi), scrivendomi su–> CONTATTI

L’eccesso di acido urico nel sangue è un problema che riguarda molte persone e crea disagi alle articolazioni provocando artrosi e disabilità.

L’acido urico quando è troppo, si deposita sotto forma di cristalli appuntiti all’interno delle articolazioni di ginocchia, anca, caviglie, dite, polsi, etc, graffiando le cartilagini e generando infiammazione.

Le persone con troppo acido urico, nel sangue faticano a deambulare, perché i cristalli appuntiti di acido urico dentro le articolazioni graffiano e irritano le cartilagini generando dolore.

Da dove proviene tutto questo acido urico?

L’acido urico si forma dalle basi puriniche liberate dalle cellule che muoiono nell’organismo.

Le basi puriniche sono l’adenina e la guanina contenuti nel DNA delle cellule; Quando queste muoiono, si rompono e fanno uscire il loro DNA, che scomponendosi, liberano le basi puriniche.

Quando uno ha molto acido urico, significa che molte cellule del suo corpo sono danneggiate, e riversano nel sangue tantissime purine (guanina e adenina), che verranno trasformati in acido urico.

Troppo acido urico, forma cristalli appuntiti che si depositano nel tessuto connettivo e nelle cartilagini delle articolazioni provocando infiammazioni e dolori a muscoli e cartilagini.

Anche alcuni alimenti contribuiscono ad aumentare i livelli di acido urico: questi sono le frattaglie, le animelle e gli asparagi ricchi di purine; Un abuso di zucchero, alcol, fumo di sigaretta e cibi spazzatura contribuiscono ad aumentare i livelli di purine, perché incrementano il danno ad organi e tessuti, con tante cellule che muoiono liberando le purine.

Il caffè, te e cacao sono alimenti ricchi di xantine, che vengono trasformate in acido urico; chi ha problemi di acido urico dovrebbe limitare il consumo di queste bevande nervine; le xantine sono la caffeina, la teobromina e la teina. Quindi Niente caffè è cacao per chi ha troppo acido urico nell’organismo.

Come si può Ridurre l’acido urico?

Per ridurre i livelli di acido urico nel sangue, bisogna agire in due modi:

  1. Migliorare l’alimentazione e lo stile di vita, chiedendo consigli al medico e/o al Biologo Nutrizionista o dal dietista
  2. Utilizzare sostanze che bloccano la trasformazione delle Purine in acido urico.

Quali sono le sostanze che bloccano la sintesi di acido urico?

Le sostanze naturali ed i farmaci che inibiscono la formazione di acido urico sono gli Inibitori dell’enzima xantino Ossidasi.

Il colpevole della trasformazione delle Purine e delle xantine in acido urico è l’enzima Xantina ossidasi, contenente al suuo interno un atomi di molibdeno ed indicato con la sigla EC 1.17.3.2.

Se si blocca la Xantino Ossidasi, le Purine e le xantine non si trasformano in acido urico ed i dolori alle articolazioni dovuti alla gotta, passano.

Il farmaco in genere prescritto dai medici per ridurre l’acido urico è l’allopuritolo, che è un potente inibitore dell’enzima Xantino Ossidasi.

Esistono in natura sostanze naturali in grado di inibire la xantino ossidasi e prevenire la gotta; Questi sono i bioflavonoidi ed i polifenoli di frutta e verdura.

La Curcumina è un iibitore della Xantino Ossidasi

Uno dei inibitori delle xantino ossidasi è la curcumina contenuta nella curcuma longa; vari studi in vitro e in vivo hanno dimostrato che questa spezia gialla è in grado di inibire l’enzima xantino ossidasi, contribuendo a ridurre i livelli di acido urico.

Ovviamente la curcuma in commercio per uso alimentare è poco efficace in quanto contiene appena il 4-7% in curcumina. Per avere un buon effetto antinfiammatorio e contrastare l’acido urico, occorre adoperare la curcuma titolata al 95% in curcumina.

Anche alcuni composti stilbenici della Boswellia sembrano essere in grado di mettere a freno la xantino ossidasi.

Inoltre curcuma e Boswellia sono noti prodotti erboristici utili per risolvere molti problemi di artrosi, artriti, allergie e processi infiammatori.

Se siete Interessati a ricevere info sui prodotti naturali che contribuiscono a ridurre l’acido urico, e le artrosi, potete scrivermi su —-> CONTATTI.

Fonte Bibliografica

Desclaimer

Le Informazioni Pubblicate su Alimentazione e Nutraceutica hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.