L’Ergotioneina dei funghi: Potenti Antiossidanti

L’Ergotioneina dei funghi: Potenti Antiossidanti

Gentili lettori, se siete interessati a ricevere le schede tecniche dei funghi Medicinali, fate richiesta scrivendomi su —> CONTATTI.

L’ergotioneina è una sostanza solforata prodotta da funghi e alcuni batteri, e si accumula negli organi degli esseri umani e animali; L’uomo e gli animali non formano ergotioneina, ma lo assimilano dagli alimenti vegetali; Chi abitualmente mangia funghi, contribuisce ad arricchire l’organismo di riserve di ergotioneina che sembra farci tanto bene.

Anche le Piante non producono ergotioneina, e quella che accumulano nei loro tessuti lo assimilano dal terreno; nel terreno a contatto con le radici, vivono batteri, funghi e alghe che producono ergotioneina rilasciandola nel terreno per poi essere assorbita dalle piante e dai frutti. Gli uomini nutrendosi dei prodotti vegetali, dei funghi e delle carni degli erbivori, accumulano nel corpo grandi quantità di ergotioneina.

Alimenti ricchi di ergotioneina, sono: i funghi Boleti e Pleuroti, la crusca di avena, i fagioli neri, i reni e fegato di animali.

Sembra che questa sostanza ci faccia molto bene e lo dimostra il fatto che le nostre cellule sono avidissime di ergotioneina.

Le nostre cellule assorbono l’ergotioneina contenuta negli alimenti attraverso i recettori SLC22A4, e lo incorporano in tutti gli organi, in particolare negli organi più vulnerabili allo stress ossidativo, come il cervello, il cristallino, il fegato, i reni, il midollo osseo, i globuli rossi, etc.

Il cervello degli animali è l’organo che ne assorbe di più! Pensate che mediamente in questo organo si trovano dai 0,2 a 1 mg/100 g di ergotioneina, che è una quantità notevole, per essere un composto che non si forma nel corpo

L’ergotioneina protegge gli organi dai radicali liberi, dai metalli pesanti, dalle radiazioni ultraviolette e dai raggi gamma; Quindi in teoria colui che si espone al sole, è più protetto dai danni alla pelle, se dispone di sufficienti riserve di ergotioneina.

Alcune ricerche suggeriscono che l’ergotioneina ci protegge dalle cataratta e dai danni da iperglicemia, contrastando la formazione delle proteine glicate.

Chi segue un regime dietetico ricco di frutta, verdura e funghi, contribuisce ad incrementare le riserve di ergotioneina, proteggendo l’organismo dai danni dello stress ossidativo e della glicazione delle proteine.

Fonte Bibliografica

  1. Distribution and accumulation of dietary ergothioneine and its metabolites in mouse tissues – Richard Ming Yi Tang, et al 2018 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5785509/
  2. Protective Effects and Possible Mechanisms of Ergothioneine and Hispidin against Methylglyoxal-Induced Injuries in Rat Pheochromocytoma Cells – Tuzz Ying Song, et al 2017 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5664345/

Desclaimer

Le Informazioni Pubblicate su Alimentazione e Nutraceutica hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.