I semi di lino proteggono i polmoni dall’Amianto

Per chi vuole seguirmi, può iscriversi al gruppo Facebook ALIMENTAZIONE E SALUTE

I semi di lino proteggono i polmoni dall’Amianto

semi-di-lino

Le fibre di amianto, ampiamente utilizzate in passato per l’industria edile sono potenzialmente pericolose per la salute perché se respirate, penetrano nei polmoni e vi rimangono a vita;

il sistema immunitario a mezzo di alcuni globuli bianchi chiamati Macrofagi, cerca di rimuovere le fibre di amianto depositati nei bronchi e per farlo, scatena una infiammazione producendo radicali liberi nocivi alle cellule con l’intendo di bruciare le fibre di amianto; ma le fibre di amianto sono resistenti agli agenti ossidanti e non si distruggono; ne consegue che nei punti in cui si sono depositate le fibre di amianto ce un continuo attacco da parte dei macrofagi con eccessiva produzione di radicali liberi; I radicali liberi danneggiano costantemente le cellule dei bronchi e nel lungo periodo possono promuovere la formazione del cancro al polmone,

le cellule dei bronchi, cercano di proteggersi dai radicali liberi, producendo antiossidanti naturali come gli enzimi della fase-2; infatti i radicali liberi, oltre a scatenare l’infiammazione che devasta le cellule dei bronchi, induce l’attivazione genica degli enzimi di fase-2 attraverso l’attivazione del recettore citoplasmatico KEAP-NRF-2, ma questo processo di difesa può anche non funzionare a sufficienza.

Recenti scoperte condotte su cavie di laboratorio esposte a fibre di amianto, hanno scoperto che alcuni lignani e glucosidi contenuti nei semi di lino, sono in grado di ridurre l’infiammazione dei bronchi scatenati dalle fibre di amianto.

La sostanza ad azione anti – cancro ed anti – infiammatoria contenuta nei semi di lino è il Secoisolariciresinol Diglucoside indicato con la sigla SDG;

il Meccanismo con cui il Secoisolariciresinol Diglucoside dei semi di lino, previene il cancro al polmone “il mesotelioma maligno”, secondo la pubblicazione scientifica Pubmed 26678224 e pubmed 26938529, dipende dai seguente fattori:

  • Il Secoisolariciresinol Diglucoside è un potente antiossidante e blocca i radicali liberi prodotti dalle cellule del sistema immunitario (macrofagi), inibendo la via dell MAP kinasi prevenendo l’attivazione del recettore dell’infiammazione NF-KB
  • Sembra stimolare l’attivazione del recettore Keap-1/NRG-2, contribuendo a spegnere l’infiamazione grazie ad una maggiore espressione genica degli enzimi antiossidanti di fase-2.

Pertanto una dieta ricca di lignani come quelli contenuti nei semi di lino, possono ridurre il rischio di mesotelioma maligno (tumore ai polmoni da esposizione all’amianto) in soggetti che nel corso della vita si sono esposti “senza adeguate mascherine di protezione”alle fibre di amianto.

Bibliografia

  1. Pubmed 26678224 – Flaxseed lignans enriched in secoisolariciresinol diglucoside prevent acute asbestos-induced peritoneal inflammation in mice. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4745643/
  2. Pubmed 26938529 Asbestos Induces Oxidative Stress and Activation of Nrf2 Signaling in Murine Macrophages: Chemopreventive Role of the Synthetic Lignan Secoisolariciresinol Diglucoside (LGM2605). http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/?term=26938529

 

Nota Legale 

Le Informazioni contenute in questo Blog non intendono sostituirsi al parere professionale del medico. L’utilizzo di qualsiasi informazione qui riportata è a descrizione del lettore. L’autore e l’amministratore del Blog si sottraggono a qualsiasi responsabilità diretta o indiretta derivante dall’uso o dall’applicazione da qualsivoglia indicazione riportata nel Blog Alimentazione e Nutraceutica. Per ogni problema specifico si raccomanda di consultare uno specialista

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.