Indice glicemico “IG” dei pasti, diabete e obesità

Per chi Vuole seguirmi, può iscriversi al gruppo Facebook Alimentazione e Salute

Video – lezione sull’indice glicemico

L’indice glicemico IG di un alimento misura la velocità di assorbimento intestinale del glucosio dagli alimenti; maggiore sarà l’indice glicemico di un pasto, maggiore sarà la tendenza a sviluppare iperglicemia e secrezione di insulina nel sangue e maggiore sarà la tendenza ad ingrassare o a danneggiare la salute del diabetico.

Alimenti ad altissimo IG (indice glicemico), sconsigliati ad obesi e diabetici, sono:

  1. Sciroppo di glucosio
  2. Pasta e riso scotti senza condimento
  3. Patate bollite
  4. Bevande gassate dolci
  5. Liquori carichi di zucchero e birra ricca di maltodestrine
  6. La maggior parte dei succhi di frutta industriali
  7. Zucchero, Miele e marmellate zuccherate
  8. Pane bianco fatto con farina “00” e con aggiunta di sale

Alimenti a basso – medio Indice glicemico consigliati a diabetici e obesi, sono:

  1. Frutta e verdura cruda e di stagione prestando cautela al consumo di alcuni frutti particolarmente zuccherini, quali fichi, cachi e banane
  2. Topinambur “fonte di fibre solubili” che rendono il tubero a ridotto Indice e carico glicemico; ottimo per diabetici e soggetti in sovrappeso
  3. Lenticchie “ottime!!”
  4. Tutti i tipi di legume, prestando cautela al consumo di piselli in barattolo perché il loro liquido di governo contiene zucchero aggiunto.
  5. Pane Ottenuto da farina integrale possibilmente di grano duro e senza sale aggiunto. Il Pane integrale va assunto comunque con moderazione.
  6. Riso BASMATI, cotto al dente che è una delle poche varietà di riso Indiano a medio indice glicemico.
  7. Pasta cotta al dente e ben condita
  8. Noci, mandorle, frutta secca oleosa
  9. Yogurt senza zucchero aggiunto
  10. Latte intero; Il latte scremato e quello parzialmente scremato presentano un indice glicemico superiore rispetto a quello intero.
  11. Funghi
  12. Carne, pesce, uova, salumi magri, formaggi e latticini

Per ridurre l’indice glicemico IG di un pasto, dovete seguire alcuni suggerimenti:

  • Combinare sempre il 1° “Es. il piatto di Pasta”, con il 2° “Pesce o carne”, ed il 3° “frutta e/o verdura fresca e cruda”.
  • Aggiungete aceto oppue succo di limone nelle pietanze e/o bevande, l’acidità degli alimenti rallenta la digestione. Si è dimostrato che inserire 20 ml di aceto e/o succo di limone nel pasto, riduce del 20-30% l’indice glicemico dell’intero pasto.
  • Accompagnate i cibi ricchi di amido con olio o burro; Una bruschetta di pane e pomodoro ha un Indice glicemico maggiore rispetto ad una bruschetta simile in cui viene aggiunta anche un po’ di olio di Oliva.
  • Evitate il sale perché aumenta la velocità di assorbimento del glucosio intestinale tramite i recettori GLUT-1 che funziona in sinporto con il Sodio.
  • Prendete l’abitudine di mettere sui cibi, una spolverata di cannella in polvere; La cannella riduce l’assorbimento intestinale del glucosio.

 

 

Nota Legale 

Le Informazioni contenute in questo Blog non intendono sostituirsi al parere professionale del medico. L’utilizzo di qualsiasi informazione qui riportata è a descrizione del lettore. L’autore e l’amministratore del Blog si sottraggono a qualsiasi responsabilità diretta o indiretta derivante dall’uso o dall’applicazione da qualsivoglia indicazione riportata nel Blog Alimentazione e Nutraceutica. Per ogni problema specifico si raccomanda di consultare uno specialista

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

8 Risposte a “Indice glicemico “IG” dei pasti, diabete e obesità”

  1. Non trovo il ruolo del vino rosso ne in positivo che in negativo sull’elenco alimentare descritto.
    Chiedo, se un bicchiere di vino rosso a pasto puo’ essere tollerato da un diabetico?

    Grazie Valerio

    1. Il Diabetico di tipo 2, ha difficoltà a far entrare il glucosio del sangue all’interno delle cellule; pertanto il paradosso del diabetico e che pur avendo il sangue ricco di zuccheri…ha le cellule CHE MUOIONO DI FAME DI ZUCCHERO PERCHè NON RIESCONO A SUCCHIARLO DAL SANGUE”. Le cellule del diabetico quindi stanno in uno stato di digiuno e spesso vanno in Chetosi; L’uso e l’abuso di alcool nel diabetico non fa altro che peggiorare la situazione della Chetosi..perchè l’alcool aumenta la chetosi. Quindi è bene che i diabetici si astengano dal consumo di alcool, vino compreso. Una parola buona va spesa invece per i polifenoli della buccia dell’uva “il resveratrolo” che si trova anche nel vino rosso; I polifenoli ed il resveratrolo in particolare migliorano la salute e la sensibilità dei recettori all’insulina; l’ideale e quindi mangiucchiare un pò di uva nera (non troppo zuccherina) …e/o magari assumere un buon integratore di Resveratrolo acquistabile in farmacia o erboristeria

    1. IG è una cosa, ed il carico glicemico è un altra cosa…la frutta anche se ha un medio – alto indice glicemico, spesso presenta un basso carico glicemico; Un banale tarallo, sviluppa un carico glicemico elevato rispetto ad una mela da 150 grammi.
      Indice glicemico non misura la quantità di glucosio che entra nel sangue, ma misura la velocità di entrata; quello che stima la quantità di glucosio che entra nel sangue è il carico glicemico; il carico glicemico ha come unità di misura i grammi, l’indice glicemcio invece Non ha nessuna unità di misura; spero di essere stato chiaro 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.