Intestini Intossicati dall’Indolo & Scatolo

Intestini Intossicati dall’Indolo & Scatolo

Se siete interessati ai prodotti che possono migliorare la funzionalità intestinale, potete fare richiesta della scheda tecnica della Bromelina e del Probiotico scrivendomi su ————————> CONTATTI

Tanti di noi mangiano male e Ve ne possiamo accorgere quando facciamo la cacca;

le feci di chi mangia male “puzzano di fetido”, da cui il termine “merda”.

Cacca e Merda per molti potrebbero sembrare sinonimi, ossia due parole diverse per indicare la stessa cosa; In realtà cacca e merda sono cose completamente diverse:

La cacca sono le feci normalmente espulse da una persona, mentre “la merda” è una cacca malata, putrida e molto puzzolente per la presenza di sostanze tossiche generate dai processi di putrefazione batterica.

Una cacca sana “non puzza tanto” perché non contiene sostanze fetide della putrefazione; una cacca malata invece puzza tremendamente di fetido per la presenza di due sostanze puzzolenti e velenose chiamate Indolo e Scatolo.

Indolo e Scatolo si formano dai processi di putrefazione che avvengono a carico delle proteine all’interno dell’intestino.

Indolo e Scatolo sono le molecole più puzzolenti esistenti in natura e conferiscono il caratteristico odore di “Merda”.

Indolo e scatolo se si formano, significa che poi verranno assorbiti dall’intestino ed entrare nel circolo sanguigno, intossicando l’organismo e sovraccaricando di lavoro il fegato ed i reni.

Potete anche non mangiare sostanze tossiche, ma se nel vostro intestino si manifestano processi di putrefazione a carico delle proteine, l’indolo e scatolo che si formano vi intossicheranno.

Quando andate al bagno a defecare e vi accorgete di aver saturato l’aria di Indolo e scatolo, dovreste un po’ preoccuparvi per il vostro intestino e la vostra salute.

I colpevoli sono:

  1. La scarsa masticazione
  2. Una flora batterica intestinale alterata (Disbiosi intestinale)
  3. Una dieta povera di fibra vegetale
  4. dieta povera di clorofilla
  5. Sedentarietà
  6. Abuso di cibi spazzatura
  7. Abuso di carne e formaggi “masticati male”.

La masticazione è alla base della buona digestione.

Se masticate bene, la digestione si completa velocemente nell’intestino tenue prevenendo fermentazioni e putrefazioni indesiderate.

La masticazione “fatta come si deve” previene in parte la formazione di indolo e scatolo nell’intestino crasso; Se invece non masticate bene la carne, pezzettini di carne indigerita percorreranno tutto l’intestino tenue e sfoceranno poi nell’intestino Crasso dove saranno aggrediti dai batteri della putrefazione formando le sostanze tossiche “al profumo di Merda”.

Quindi una delle regole principali della buona alimentazione è MASTICARE BENE. Più Masticate e più prevenite i processi putrefattivi indesiderati.

Incidono sui processi di putrefazione anche il tipo di batteri che compongono la vostra flora batterica intestinale. I Batteri intestinali si dividono in putrefattivi, acidificanti e della macerazione. Una dieta ricca di frutta, verdura e fibre vegetali associate a moderate quantità di proteine animali, aiuta a formare un microbiota ricco di batteri della macerazione e fermentativi e povera di batteri putrefattivi; ciò rende le feci meno puzzolenti perché si formano meno indolo e scatolo.

Al contrario, una dieta troppo ricca di proteine e cibi industriali e povera di verdure e cereali integrali, altera la microflora batterica a favore dei germi della putrefazione con conseguente aumento nelle feci e nel sangue di indolo e scatolo.

Utile per migliorare la salute intestinale e prevenire i processi di putrefazione è anche l’impiego di integratori alimentari probiotici ed enzimatici che aiutano a digerire meglio ed a prevenire i disturbi intestinali.

Fonte bibliografica

  1. Buona cacca a Tutti del dottor Adrian Schulte – Macro edizioni – Pagina 87 “la Fabbrica dei Veleni”.

Desclaimer

Le Informazioni Pubblicate su Alimentazione e Nutraceutica hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.