I Leucotrieni delle Allergie e del Dolore

Sei Interessato/a a ricevere la scheda tecnica “gratuita” dei nutraceutici in grado di ridurre i livelli di leucotrieni dell’infiammazione e delle risposte allergiche? Allora fai richiesta scrivendomi su contatti.

Il dolore e le reazioni allergiche sono mediate da un gruppo di sostanze prodotte dai globuli bianchi chiamati leucotrieni.

I leucotrieni regolano l’intensità del dolore, la permeabilità vascolare, le reazioni allergiche e asmatiche, etc.

Chi soffre di asma, allergie o di dolori, è vittima di un eccesso di produzione di leucotrieni e si potrebbe ottenere dei benefici riducendo la loro produzione.

Un modo per farlo è quello di cercare di inibire l’enzima che produce i leucotrieni.

L’enzima che produce leucotrieni si chiama “arachidonato 5-lipossigenasi” indicato con la sigla 5-Lox è classificato con il n° (EC 1.13.11.5).

La 5-Lox trasforma l’acido grasso omega-6 “acido arachidonico” in leucotrieni infiammatori;

Sempre la 5-Lox trasforma gli omega-3 dell’olio di pesce in leucotrieni antinfiammatori.

Dunque un modo per ridurre la produzione di leucotrieni dell’allergia e del dolore è quello di assumere integratori alimentari a base di omega-3 e ridurre il consumo di oli ricchi di omega-6 come l’olio di girasole, mais e grassi animali.

Una dieta ricca di omega-3 e povera di omega-6, fa si che la 5-lox produrrà più leucotrieni antinfiammatori e meno leucotrieni pro-infiammatori.

Un altro modo per ridurre la produzione di leucotrieni cattivi è quello di inibire l’enzima 5-Lox.

In natura esistono diverse sostanze in grado di mettere a freno questo enzima; tra questi ricordiamo gli acidi Boswellici della Boswellia e diversi polifenoli.

La Boswellia è un erba usata da secoli per trattare le reazioni allergiche e infiammatorie come l’artrosi, l’artrite ed altre patologie. La Boswellia si vende come integratore alimentare; se sei interessaa/o a ricevere maggiori informazioni sugli integratori a base di Boswellia, potete scrivermi su contatti e fare richiesta della scheda tecnica.

Altere sostanze inibitrici dell’enzima 5-lox, sono i polifenoli di frutta e verdura; Quindi una dieta ricca di cibi vegetali contribuisce a ridurre la produzione di leucotrieni infiammatori, prevenendo le reazioni allergiche, tumorali e le infiammazioni croniche.

Tra questi polifenoli inibitori dell’enzima Lox-5, citiamo:

  • La Luteolina
  • Beicaleina e la Scutellateina (della Scutellaria Beicalensis)
  • La nobiletina e la tangeretina della buccia dell’arancio amaro
  • L’artemesetina dell’Artemisia vulgare
  • la Eucaliptina delle foglie di eucalipto
  • L’acido caffeico contenuto nel caffè, fragole e propoli.
  • Etc.

Scritto & pubblicato dal

Tecnologo Alimentare Dottor Liborio Quinto

Fonte Bibliografica

Desclaimer

Le Informazioni Pubblicate su Alimentazione e Nutraceutica hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico.

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.