Ruolo Anticancro della Vitamina C

Per chi vuole seguirmi, può iscriversi al gruppo ALIMENTAZIONE E SALUTE

Avviso! Questo articolo è solo una riflessione di Biochimica personale, e pertanto per risolvere i Vostri problemi di salute dovete sempre chiedere la consulenza del Vostro medico

Si dicono tante cose sui benefici antitumorali della vitamina C, ma pochi spiegano il vero meccanismo antitumorale della vitamina C.

Tutti gli animali sono in grado di produrre la vitamina C, ad eccezione dell’uomo, del topo e della scimmia, che sono nati con una mutazione che impedisce la sintesi di questa preziosa sostanza, e pertanto devono integrarla con l’alimentazione.

Perché la Vitamina C è Antitumorale?

Semplice! Perché la vitamina c è il cofattore per gli enzimi di idrossilazione;

In particolare, grazie alla vitamina C, si possono inserire gruppi -OH (idrossili), alla prolina e alla lisina, formando idrossilisina e idrossiprolina che sono i costituenti fondamentali del tessuto connettivo, che oppone resistenza all’infiltrazione tumorale.

Gli enzimi che inseriscono idrossili ed hanno bisogno di vitamina C, si chiamano Prolina-idrossilasi e Lisina-idrossilasi; grazie a questi enzimi ed alla vitamina C, si può formare il collagene che è la colla che tiene unite le nostre cellule e funge da barriera contro l’infiltrazione delle cellule tumorali;

Le cellule tumorali, per infiltrarsi nei tessuti sani, devono disgregare con le collagenasi, il collagene, ed una volta rotta, si infiltrano nel tessuto sano ed avanzano; La vitamina C, formando il collagene, contribuisce a rendere impenetrabile il collagene da parte delle cellule tumorali.

Ma ce qualcosa di più interessante, che forse a Molti sfugge!

Praticamente esiste un oncosoppressore che si chiama Prolyl-Hydroxylase-2 o PHD, molto sensibile all’ossigeno, che in presenza di ossigeno IDROSSILA L’ONCOPROMOTORE HIF-1-alfa, con il contributo della VITAMINA C; HIF-1-alfa idrossilato, viene poi distrutto da pVHL e mandato in ubiquitazione e proteolisi,

la Carenza di ossigeno, oppure la carenza di vitamina C, può inibire la prolyl-Hydroxylase-2 nel distruggere HIF-1-alfa….e questo HIF-1alfa non distrutto, si lega a HIF-1-beta, formando un dimero che porta all’effetto Warburg, ed al rischio di favorire il metabolismo tumorale.

Quindi la Vitamina C gioca un ruolo importante nel inibire assieme all’ossigeno il metabolismo delle cellule tumorali agendo direttamente sull’idrossilazione di HIF-1alfa a mezzo dell’enzima prolyl-hydroxylase-2/pVHL

Inoltre, la vitamina C, rinforzando il Connettivo, funge da barriera contro l’infiltrazione delle cellule tumorali nei tessuti sani.

 

Nota Legale 

Le Informazioni contenute in questo Blog non intendono sostituirsi al parere professionale del medico. L’utilizzo di qualsiasi informazione qui riportata è a descrizione del lettore. L’autore e l’amministratore del Blog si sottraggono a qualsiasi responsabilità diretta o indiretta derivante dall’uso o dall’applicazione da qualsivoglia indicazione riportata nel Blog Alimentazione e Nutraceutica. Per ogni problema specifico si raccomanda di consultare uno specialista

 

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Una risposta a “Ruolo Anticancro della Vitamina C”

  1. Molto interessante.Ci aiuta a capire meglio effetto Warburg e perchè i pazienti trattati con Vit C, Cellfood e Ozono stanno meglio e rallentano diffusione tumore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.