Sindrome da Lisi Tumorale

Sindrome da Lisi Tumorale

Di seguito vengono riportate alcune informazioni riassunte dalla pubblicazione scientifica intitolata “Tumor Lysis Syndrome: New Challenges and Recent Advances, pubblicato da F. Perry Wilson e Jeffrey S. Bers nel 2014.

La sindrome da lisi tumorale è una forte crisi di guarigione che se non trattata opportunamente, può portare a conseguenze gravi per il paziente.

Quando una grossa massa tumorale viene distrutta in breve tempo, rilascia nel sangue il contenuto interno delle cellule tumorali, alterando i valori di fosfato, potassio, acido urico e calcio, con il rischio di gravi conseguenze.

Quando una enorme massa tumorale è sensibile ai trattamenti oncologici, può distruggersi in un breve lasso di tempo e rilasciare nei fluidi corporei una grande quantità di succhi cellulari tumorali; Ciò causa una serie di fastidiosi sintomi “anche molto pericolosi” che nel loro insieme prendono il nome di Sindrome da Lisi tumorale.

La sindrome da lisi Tumorale potrebbe considerarsi una vera e propria crisi di guarigione da tumore, che deve essere gestita per evitare effetti collaterali.

Praticamente la Sindrome da Lisi Tumorale si manifesta quando in seguito ad un trattamento medico molto efficace, una enorme massa di cellule tumorali vengono uccise, e rompendosi, lasciano uscire i loro succhi cellulari pieni di sostanze che alterano i valori ematici del sangue,

Tra i costituenti rilasciati dalle masse tumorali distrutte dal trattamento oncologico, abbiamo:

  • Potassio
  • Fosfati
  • Acidi Nucleici (DNA ed RNA) precursori dell’acido urico
  • citochine infiammatorie
  • organelli cellulari

Tutte queste sostanze rilasciate dalle cellule tumorali morte provocano Iperuricemia (acido urico alto nel sangue), ipercaliemia, iperfosfatemia e ipocalcemia con gravi conseguenze multiorgano a reni, fegato, articolazioni, etc.

i medici sono preparati a queste situazioni con terapie mirate.

Fonte Bibliografica

Desclaimer

Le Informazioni Pubblicate su Alimentazione e Nutraceutica hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico

Precedente Il Sale Peggiora la Glicemia Successivo Ipertensione regolata da Arginasi e eNOS

Lascia un commento