Vasi Sanguigni In forma con i Polifenoli

Vasi Sanguigni In forma con i Polifenoli

Sei Interessato alle schede tecniche degli Integratori utili a migliorare il benessere dell’apparato cardiovascolare? Allora fate richiesta su —> CONTATTI

Introduzione

Nel seguente Post si discute del restringimento dei vasi sanguigni dovuti al colesterolo cattivo ossidato ox-LDL e di come si previene attraverso un alimentazione sana, una moderata attività fisica e sopratutto attraverso il consumo di frutta e verdura ricchi di polifenoli, quali curcumina, acido ellagico, quercetina, catechina. Il post è un riassunto di due pubblicazioni scientifiche indicate sotto tra i riferimenti bibliografici (rif. 1) e (rif. 2).

 

Vene e Arterie bisogna considerarli come dei tubi elastici che trasportano il sangue; Questi tubi sono costituiti da tre strati:

  1. Uno strato interno a contatto con il sangue chiamato “strato endoteliale”;
  2. Uno strato intermedio costituito da cellule muscolari lisce endoteliali
  3. Uno strato esterno costituito da tessuto connettivo.

Lo strato intermedio “fatto di fibre muscolari lisce”, rende i vasi elastici e ben funzionanti, permettendo un ottimo flusso sanguigno.

I processi infiammatori a carico dei vasi sanguigni stimola l’ipertrofia e la proliferazione delle cellule muscolari lisce, rendendo lo strato intermedio più voluminoso; ciò può causare restringimento delle arterie e delle vene, provocando problemi di circolazione sanguigna.

Come ben sapere, qualsiasi tessuto che si infiamma, tende a gonfiare, proliferare e tumefarsi; Un ginocchio che urta contro un palo, si infiamma e si gonfia; Una gengiva che si infiamma, tende a gonfiarsi, un cuore troppo affaticato tende a diventare ipertrofico, e così via…..

Questa regola vale anche per lo strato della muscolatura liscia dei vasi sanguigni; Quando i vasi sanguigni si irritano ed infiammano, la muscolatura liscia tende ad ispessirsi, riducendo il diametro del lume del vaso sanguigno.

Secondo quanto riportato dal Dottor Chuen-Mao Yang, et al 2009 [Rif 1], uno dei principali fattori che stimolano il restringimento del lume dei vasi sanguigni è il colesterolo cattivo LDL ossidato “indicato con la sigla ox-LDL”.

In pratica nel sangue circola il colesterolo cattivo LDL; questo colesterolo se non trasporta abbastanza antiossidanti nel suo interno, può ossidarsi e trasformarsi in ox-LDL; Il dottor Chuen spiega che le LDL ossidate (ox-LDL) sono in grado di legarsi alle cellule endoteliali dei vasi sanguigni e stimolare lo strato della muscolatura liscia sottostante a moltiplicarsi e proliferare, provocando un restringimento del lume dei vasi sanguigni. Ciò contribuisce a peggiorare la salute cardiovascolare.

Per prevenire il restringimento dei vasi sanguigni, si dovrebbe evitare la sedentarietà e gli alimenti cattivi.

Cibi cattivi che possono favorire l’ossidazione dei grassi LDL, sono:

  1. gli oli e grassi vecchi, e rancidi
  2. Gli insaccati spesso ricchi di grassi saturi e rancidi
  3. i formaggi ricchi di grassi saturi
  4. alimenti ricchi di zuccheri raffinati
  5. dolciumi e bevande dolci e gassate
  6. alcol e fumo di sigaretta
  7. metodi di cottura brutali come le grigliate di carne e i cibi affumicati
  8. alimenti industriali privi di vitamine e minerali.

Una dieta ricca di vitamina E, carotenoidi, CoQ10, vitamina C, possono contribuire a prevenire l’ossidazione delle LDL e quindi contribuire a prevenire il restringimento dei vasi.

La vitamina E ed i carotenoidi della dieta viaggiando a bordo delle LDL assieme ai grassi, impediscono che i grassi si ossidano.

Inoltre un interessante pubblicazione scientifica (vedi riferimento Bibliografico 2), suggerisce che i bioflavonoidi di frutta e verdura sono in grado di inibire la crescita e proliferazione delle cellule della muscolatura liscia dei vasi sanguigni indotta dalle LDL ossidate (ox-LDL). Tra i principali bioflavonoidi utili a prevenire l’aterosclerosi e il restringimento dei vasi, nella pubblicazione scientifica (rif 2), vengono menzionati l’acido ellagico (contenuto nel melograno, fragole, noci, ed altri frutti rossi), i polifenoli dell’uva rossa e le catechine del te verde.

L’acido ellagico del melograno è in grado di bloccare il segnale delle ox-LDL sull’endotelio muscolare, prevenendo l’iperplasia delle cellule della muscolatura liscia.

Quindi un corretto stile di vita, l’uso di oli e cibi genuini e tanta buona frutta e verdura ricchi di polifenoli, vitamina E e caroteni, aiuta a prevenire il restringimento dei vasi.

Riferimenti Bibliografici

Desclaimer

Le Informazioni Pubblicate su Alimentazione e Nutraceutica hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.