Ruolo del Glucosio, Acido citrico e DHEA nel metabolismo tumorale

Ruolo del Glucosio, Acido citrico e DHEA nel metabolismo tumorale

Le cellule tumorali sono caratterizzate da un metabolismo fermentativo che avviene in presenza di ossigeno.

Normalmente la fermentazione alcolica dei lieviti del vino e quella lattica dei batteri lattici dello yogurt produce rispettivamente alcol e acido lattico in assenza di ossigeno.

Le cellule Tumorali invece producono come i batteri lattici, acido lattico, “Ma lo fanno in presenza di ossigeno”.

Questo paradosso è possibile spiegarlo in questo modo:

I lieviti ed i batteri lattici fermentano il glucosio ad acido lattico e alcol attraverso la glicolisi che avviene in assenza di ossigeno.

Le cellule tumorali invece fermentano il glucosio ad acido lattico attraverso la “via dei pentosio fosfato”, che può avvenire anche in presenza di ossigeno.

Quindi le cellule tumorali fermentano gli zuccheri ad acido lattico anche in presenza di ossigeno attraverso la via dei pentosio fosfato.

I batteri lattici dello yogurt invece fermentano gli zuccheri ad acido lattico in assenza di ossigeno attraverso la glicolisi anaerobica. I lieviti del vino utilizzano la stessa via della glicolisi dei batteri lattici con l’unica differenza che l’ultima parte della fermentazione porta alla formazione di alcol anziché acido lattico.

I Muscoli in condizioni di anaerobiosi producono acido lattico dagli zuccheri come i batteri lattici, ma non come le cellule tumorali.

Le cellule tumorali sfruttano la via dei pentosio fosfato non solo per produrre molta energia, ma sopratutto per formare grandi quantità di ribosio necessario alla sintensi del DNA ed RNA necessari alle cellule tumorali per replicarsi.

La via dei pentosio fosfato nasce dalla via glicolitica; Quando il ciclo di krebs a livello mitocondriale si blocca, in particolare a livello della succinato deidrogenasi, i livelli di acido citrico aumentano, trasudano fuori dai mitocondri e vanno ad inibire l’enzima della glicolisi Fosfofruttochinasi.

La fosfofruttochinasi bloccata dall’eccesso di acido citrico proveniente dai mitocondri, dirotta gli intermedi della glicolisi a monte, verso la via dei pentosio fosfato, il cui enzima di ingresso è la Glucosio-6-fosfato deidrogenasi.

Quindi in teoria un modo per tenere a bada la proliferazione tumorale è quello di ridurre l’apporto di acido citrico e zuccheri raffinati con la dieta; gli agrumi ricchi di acido citrico forse andrebbero evitati nelle malattie oncologiche al fine di sbloccare la fosfofruttochinasi e mettere a freno la via dei pentosio fosfato.

È interessante sapere che l’ormone surrenale deidroepiandrosterone noto con la sigla DHEA è in grado di ostacolare la via dei pentosio fosfato perché inibisce l’attività enzimatica della glucosio-6-fosfato deidrogenasi, che è la porta di ingresso degli intermedi della glicolisi verso la via dei pentosio fosfato.

 

Post scritto dal

Tecnologo Alimentare Dottor Liborio Quinto

 

Nota Legale 

Le Informazioni contenute in questo Blog non intendono sostituirsi al parere professionale del medico. L’utilizzo di qualsiasi informazione qui riportata è a descrizione del lettore. L’autore e l’amministratore del Blog si sottraggono a qualsiasi responsabilità diretta o indiretta derivante dall’uso o dall’applicazione da qualsivoglia indicazione riportata nel Blog Alimentazione e Nutraceutica. Per ogni problema specifico si raccomanda di consultare uno specialista

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.