La vitamina C fa bene anche al DNA

La vitamina C fa bene anche al DNA

La vitamina C fa bene anche al DNA

Sei interessato a ricevere la scheda tecnica sulla vitamina C ? se si, fai richiesta su –> CONTATTI

Da meno di 8 anni, è stata scoperta una nuova funzione della vitamina C: Aiuta a far funzionare meglio l’espressione dei geni del DNA; pertanto le carenze di questa vitamina possono ripercuotersi negativamente sulla capacità del nostro DNA di interagire con l’ambiente (epigenetica).

Perché la vitamina C fa bene al DNA?

Perché permette il funzionamento di un enzima: la Metilcitosina diossigenasi (EC 1.14.11.20), che noi per semplicità, chiamiamo TET.

Questo enzima per funzionare necessita di ferro, ossigeno, vitamina C ed acido alfa-ketoglutarato. La carenza di vitamina C o di ossigeno, può compromettere il funzionamento dell’enzima, ripercuotendosi sull’espressione genica del DNA.

Sei interessato a ricevere la scheda tecnica sulla vitamina C ? se si, fai richiesta su –> CONTATTI

Che fa la TET?

La TET permette di togliere i gruppi metilici (-CH3), alla citosina del DNA, permettendo l’apertura dei geni e la trascrizione genica. In poche parole, la TET risveglia alcuni geni, togliendo i gruppi metili dal DNA, mentre esiste un altro enzima “La DNA Metil-Trasferasi”, che invece silenzia i geni, aggiungendo metili (-CH3) alla citosina.

La carenza di vitamina C quindi può essere dannosa al genoma, perché può rallentare la capacità di esprimere i geni che servono in un dato istante della vita.

Tecnicamente si dice che la carenza di vitamina C può contribuire a rallentare la capacità epigenetica di adattamento dell’organismo alle condizioni ambientali, perché viene disturbata la demetilazione del DNA.

Sei interessato a ricevere la scheda tecnica sulla vitamina C ? se si, fai richiesta su –> CONTATTI

Allora che fare?

Bisogna sforzarsi di mettere in pratica quello che i medici e biologi nutrizionisti ci raccomandano, ossia di mangiare molta frutta e verdura cruda, perché è solo li che troviamo la vitamina C. Basta cuocere il cibo, e la vitamina C si distrugge. Anche le spremute di arance ricche di vitamina C, se vengono lasciate per un po di ore all’aria e alla luce, perdono il loro contenuto di C.

Inoltre è utile ogni tanto integrare la vitamina C con appositi integratori alimentari, come il C-Plus solutions a base di vitamina C, zinco e selenio – metionina.

Sei interessato a ricevere la scheda tecnica sulla vitamina C ? se si, fai richiesta su –> CONTATTI

Fonte Bibliografica

Le Informazioni Pubblicate su Alimentazione e Nutraceutica hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico.

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.