La Vitamina C nel Cervello

La Vitamina C nel Cervello
Ciclo della metilazione/demetilazione della Citosina del DNA – disegnato dal Dottor Liborio Quinto

La Vitamina C nel Cervello

Per Info sui formulati di vitamina C ed altre vitamine, scrivetemi su –> CONTATTI

La vitamina C è molto concentrata nel cervello e nel liquido cerebrospinale; Il liquido cerebrospinale è un fluido nutritivo che bagna e nutre il cervello. La concentrazione di vitamina C nei neuroni è circa 200 volte maggiore di quello del plasma sanguigno.

Le concentrazioni di vitamina C sono ripartite in questo modo:

  1. Vitamina C nel sangue 50 micromoli
  2. Vitamina C nel liquido cerebrospinale 200 micromoli
  3. Vitamina C nei neuroni 10000 micromoli

Il cervello pare essere avido di vitamina C; quando la dieta è carente di vitamina C, l’ultimo organo ad impoverirsi è il cervello.

Perché è così importante la vitamina C per il cervello?

È una domanda che se la sono chiesti in molti, e per anni non ha avuto una risposta; Recentemente il professor Reynold Spector ha trovato la risposta: La vitamina C per i neuroni serve per la trascrizione dei geni del DNA.

La vitamina C in pratica serve a far funzionare gli enzimi TET (EC 1.14.11.20), che tolgono i gruppi metili alla metil-citosina del DNA cerebrale, riciclando la citosina.

Per fare questo, l’enzima TET con l’aiuto della vitamina C, deve fare 4 passaggi; se la vitamina C non è sufficiente, la TET non riesce a portare avanti le reazioni di rimozione della metil-citosina, e lungo il DNA si possono accumulare intermedi della citosina idrossilata dannosi al DNA DEI NEURONI.

Le 4 tappe enzimatiche che tolgono il gruppo metile alla citosina, sono i seguenti:

  1. 5-Metilcitosina viene idrossilata dalla TET in 5-idrossicitosina
  2. 5-idrossicitosina viene idrossilata dalla TET in 5-Formil-citosina
  3. La 5-Formil-citosina viene idrossilata dalla TET in 5-carbossil citosina
  4. La 5-carbossilcitosina, viene decarbossilata dall’enzima 5-carbossilcitosina decarbossilasi (questo enzima funziona con la vitamina B6 attiva) in citosina, riattivando l’espressione del gene silenziato.

La carenza di vitamina C e di vitamina B6 in forma attiva, può compromettere la salute dei neuroni, perché impedisce la rimozione degi intermedi metabolici della metilcitosina prodotti dai passaggi intermedi dell’enzima TET; ciò può portare a neurodegenerazione.

Il DNA dei neuroni delle persone anziane hanno infatti un contenuto maggiore di intermedi della metil-citosina, come l’idrossimetilcitosina, creando delle interferenze con il DNA cerebrale.

Quindi tra le vitamine a sostegno del sistema nervoso centrale, oltre alle vitamine del gruppo B ed agli acidi grassi essenziali, occorre segnalare l’importanza della Vitamina C, cofattore delle TET.

Per Info sui formulati di vitamina C ed altre vitamine, scrivetemi su –> CONTATTI

Fonte Bibliografica

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.