Omega-3 nelle cozze

Omega-3 nelle cozze

Omega-3 nelle cozze

Per Info su ottimi Omega-3, scrivimi su CONTATTI

In questo articolo parlo dei livelli di omega-3 contenuti nelle cozze, chiamate anche mitili, ed appartenenti alla specie Mytillus galloprovincialis.

Le Cozze sono frutti di mare ricchi di proteine, vitamine, acidi grassi essenziali e oligominerali.

Le cozze non vengono pescate, ma allevate vicino alle coste; L’allevamento delle cozze, prende il nome di mitilicoltura.

La composizione nutrizionale delle cozze è la seguente:

  • Acqua 82,1%
  • Proteine 11,7%
  • Lipidi totali 2,7 %
  • Carboidrati totali 3,4% (di cui glicogeno muscolare 2,8% e zuccheri solubili 0,3%)
  • colesterolo 0,12% (ossia circa121 mg/100 g)

Quindi su 100 grammi di carne di cozza, sono contenuti circa 2,7 g – 3 g di grassi

Il Grasso delle cozze, è ricco di omega-3 di elevato valore nutrizionale.

L’acido grasso omega-3 prevalente è il DHA, chiamato anche ACIDO CERVONICO, perché abbondantemente presente nel cervello e nei tessuti nervosi degli animali. Il DHA viene anche soprannominato il “Nutriente del Cervello oppure l’acido grasso dell’intelligenza”, per sottolineare l’importanza di questa sostanza per la salute cerebrale.

Il DHA possiede anche proprietà antinfiammatorie, contribuendo ad attenuare i dolori reumatici; I supplementi più adatti di Omega-3 sono gli Integratori alimentari di olio di pesce, olio rosso di krill e l’olio di alcune alghe. Gli alimenti che contengono DHA sono il pesce ed i frutti di mare, e le cozze sono una modesta fonte di DHA ed EPA.

Oltre all’acido cervonico (DHA), le cozze contengono l’omega-3 EPA, utile per la salute cardiovascolare è per ridurre l’infiammazione.

Una buona fonte nutrizionale di Omega-3 deve avere un alto rapporto omega-3/omega6, e le cozze rispettano questo requisito. Il rapporto omega-3/omega-6 delle cozze varia tra 1,44 e 2,23; quindi gli omega-3 sono il doppio degli omega-6.

Alla luce di ciò possiamo affermare che i mitili di mare sono alimenti economici dotati di un buon contenuto di acidi grassi omega-3 simili a quelli contenuti nei pesci.

In un lavoro (vedi riferimento sotto), si afferma che il periodo migliore per mangiare i mitili di mare è la primavera è l’inverno, perché il rapporto omega-3/omega-6 è migliore.

In Australia e Nuova Zelanda, cresce una particolare specie di cozza, chiamata cozza dalle labbra verdi, con un alto contenuto in acidi grassi omega-3; Da queste cozze si estrae un olio ricco di DHA, EPA ed altri speciali acidi grassi, a cui ho dedicato un articolo intitolato: “L’olio di cozza dalle labbra verdi è un nuovo antinfiammatorio naturale“, datato 30 marzo 2017.

Fonte Bibliografica consultata (omega-3 nelle cozze)

  • The Fatty Acid Composition of Cultured Mussels (Mytilus galloprovincialis Lamarck 1819) in Offshore Longline System in the Black Sea – Made Crave – Journal of Aquaculture & Marine Biology http://medcraveonline.com/JAMB/JAMB-02-00049.pdf

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.