Peptidi Antipertensivi del Latte

Sei Interessato alla perdita Peso? Allora chiedi info sui prodotti Naturali che aiutano a migliorare la forma fisica, su –> CONTATTI

In questo post, vi parlo dei peptidi antipertensivi del latte, utili per contribuire a ridurre la pressione arteriosa, uno dei fattori di rischio cardiovascolari più pericolosi.

Il Latte è un alimento ricco di proteine. Il contenuto proteico del latte è mediamente di 32 g/litro, di cui l’80% è rappresentata dalla caseina ed il 20% dalle proteine del siero.

Studi recenti, dimostrano che le proteine del latte, possono contribuire ad abbassare la pressione arteriosa.

Le proteine del latte a contatto con gli enzimi proteolitici intestinali e microbici, liberano piccoli peptidi (fatti di tre amminoacidi), in grado di attenuare la pressione arteriosa.

I principali peptidi antipertensivi del latte, sono:

  1. il Peptide (Valina-Prolina-Prolina)
  2. il Peptide (Isoleucina-Prolina-Prolina)
  3. l’Alfa-Lactorphin (Tirosina – glicina – leucina – fenilalanina)
  4. il Beta-Lactorphin (Tirosina – Leucina – Leucina – Fenilalanina)
  5. Isoleucina – prolina – alanina

Questi peptidi si formano durante la digestione delle proteine del latte; Durante la digestione, le proteine vengono spezzettate in amminoacidi e piccoli peptidi, per poi essere assorbiti tal quale nel torrente sanguigno.

Alcuni di questi peptidi, fungono da inibitori per l’enzima responsabile della produzione dell’Ormone Ipertensivo, chiamato ACE (Enzima convertitore dell’Angiotensina EC 3.4.15.1).

L’Ormone dell’ipertensione si chiama Angiotensina-2, è viene prodotto dall’enzima ACE (EC 3.4.15.1). Alcuni peptidi contenuti nel latte, nei latticini e sopratutto in alcuni prodotti fermentati (yogurt, Kefir, etc), possono inibire l’enzima ACE, bloccando la produzione dell’ormone ipertensivo “angiotensina-2”.

L’industria alimentare di alcuni paesi, ha formulato dei prodotti a base di latte fermentato, ricchi di peptidi antipertensivi, Tra questi, cito:

  • Il latte acido Calpis, prodotto in Giappone
  • Il Latte acido Evolus, prodotto in Finlandia, con il ceppo microbico Lactobacillus Helveticus (LBK-16H)
  • Caseina DP (prodotto Giapponese)
  • BioZate (prodotto in USA)

Questi prodotti si ottengono per fermentazione lattica o per trattamento enzimatico con ALCALASE EC3.4.21.14.

Nella produzione di Calpis, Evolus, Yogurt, e kefir, i batteri lattici producono enzimi proteolitici, che scindono le proteine del latte, in amminoacidi e piccoli peptidi; alcuni di questi peptidi sono antipertensivi.

Il latte può essere anche trattato con l’Alcalase (EC3.4.21.14) , per idrolizzare le proteine in piccoli peptidi antipertensivi. L’alcalase è una miscela di enzimi prodotti dal Bacillus Licheniformis, ed utilizzati nell’industria alimentare e farmaceutica, per sciogliere le proteine alimentari.

In Conclusione possiamo riassumere che:

Il consumo di proteine del latte (caseina e sieroproteine), possono contribuire a mantenere nella norma la pressione arteriosa, in quanto liberano peptidi antipertensivi, durante la digestione.

I peptidi antipertensivi, sono inibitori dell’enzima ACE (EC 3.4.15.1), responsabile della formazione dell’ormone ipertensivo Angiotensina-2.

I latti fermentati ed i latticini poveri di grassi saturi e sodio, possono contenenre alte quantità di peptidi antipertensivi, che se introdotti nella dieta, possono contribuire a migliorare la pressione sanguigna. In alcune parti del modo, esistono già in commercio alcuni prodotti a base di latte acido fermentato antipertensivi. Tra questi cito il Latte acido Finlandese “EVOLUS” ed il latte acido Giapponese CALPIS.

È bene ricordare al consumatore, che questi alimenti non si sostituiscono alle terapie mediche, ma possono contribuire al miglioramento della salute del consumatore.

È anche bene ricordare, che se è vero che i formaggi sono ricchi di proteine che potenzialmente possono generare peptidi antipertensivi, è anche vero che spesso, sono ricchi di sale da cucina e grassi saturi, che favoriscono l’ipertensione arteriosa.

Pertanto la scelta dei prodotti lattiero-caseari antipertensivi, deve essere rivolta verso il consumo di Yogurt, Kefir, e latticini poveri di sodio e grassi saturi, e ricchi di peptidi antipertensivi.

Nella Fonte bibliografica, potete consultare le ricerche scientifiche relative ai peptidi antipertensivi delle proteine idrolizzate del latte.

Tecnologo Alimentare Dottor Liborio Quinto esperto in Nutrizione e Biochimica.

Fonte Bibliografica

  1. Antihypertensive Peptides from Milk Proteins https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3991029
  2. Food‐Originating ACE Inhibitors, Including Antihypertensive Peptides, as Preventive Food Components in Blood Pressure Reduction https://onlinelibrary.wiley.com/doi/full/10.1111/1541-4337.12051
  3. Adjusting Bioactive Functions of Dairy Products via Processing https://www.intechopen.com/books/technological-approaches-for-novel-applications-in-dairy-processing/adjusting-bioactive-functions-of-dairy-products-via-processing

Parola chiave: Peptidi Antipertensivi del Latte;

Peptidi antipertensivi del latte

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.