I MOS a Difesa dell’Intestino

Vuoi Ricevere la Scheda tecnica dei Probiotici per l’Intestino? Allora scrivi un messaggio su–> CONTATTI

I MOS ( o MANNOSIOLIGOSACCARIDI )sono fibre prebiotiche ricavate dalle pareti cellulari del lievito di Birra. Dall’industria della Birra, si ottiene come sottoprodotto, una grande massa di lievito, che sottoposto a lisi cellulare e centrifugazione, si ottengono i MOS.

Queste fibre, possono essere utilizzate come additivo prebiotico per la preparazione di mangimi per animali (suini, mucche, pollame, cani, gatti, etc), e prodotti farmaceutici ed alimenti funzionali prebiotici per l’uomo.

I MOS altro non sono che polisaccaridi ricchi di MANNOSIO, che rivestono le cellule di lievito.

Il loro nome tecnico è MANNOSIOLIGOSACCARIDI, ma è più facile chiamarli MOS.

I MOS svolgono un azione interessante sull’intestino: Stimolano la crescita dei batteri buoni (lattobacilli e Bacteroides), è riducono il numero di batteri patogeni, come salmonelle, Escherichia coli ETEC, EPEC, EIEC, ed altri batteri cattivi.

I MANNOSIOLIGOSACCARIDI inseriti nei mangimi, prevengono le tossinfezioni degli animali, e contribuiscono a ridurre l’uso di antibiotici negli allevamenti. Oggi sempre più aziende mangimistiche, inseriscono i MOS nei loro mangimi.

I MOS contribuiscono a migliorare il sistema immunitario degli animali, ed aumentano la conversione del mangime in carne e prodotti animali.

I MOS, se fanno bene agli animali, probabilmente faranno bene anche all’essere umano; infatti sono nate come funghi, integratori alimentari a base di MANNOSIOLIGOSACCARIDI , estratti da lievito Saccaromyces Cerevisia e e Baulardii, che fungono da prebiotici. Prebiotico significa, che stimola la crescita dei batteri intestinali buoni, e riduce quelli cattivi.

Ma Come Fanno i MANNOSIOLIGOSACCARIDI a proteggerci dai Batteri Patogeni?

Questa è una domanda interessante!

In Pratica le cellule dell’intestino sono rivestite da una patina di zucchero (chiamato glicocalice), contenenti residui di mannosio. I batteri patogeni, aderiscono alle cellule intestinali, agganciandosi con le loro piccole zampette (Fimbrie), sui residui di mannosio, provocando la gastroenterite.

Integrando la dieta con i MANNOSIOLIGOSACCARIDI, i batteri patogeni invece di aderire al mannosio della mucosa intestinale, si appiccicheranno a loro, prevenendo la gastroenterite.

Bello vero?

Per avere un effetto protettivo da MOS, è possibile integrare la dieta con ceppi di Saccaromyces Boulardii, rivestite di parete cellulare a base di MOS. L’intestino colonizzato dal Saccaromyces boulardii, arricchisce il microbioma di MANNOSIOLIGOSACCARIDI, prevenendo l’adesione dei batteri patogeni sulla mucosa intestinale. Inoltre i polisaccaridi del Saccaromyces Boulardii, stimolano direttamente l’immunità innata, migliorando la salute del consumatore.

Vuoi Ricevere la Scheda tecnica dei Probiotici per l’Intestino? Allora scrivi un messaggio su –> CONTATTI

Tecnologo Alimentare Dottor Liborio Quinto

Fonte Bibliografica

Precedente Marmite: il 1° Integratore gruppo B Successivo L'Aloe Gel Trappola Antimicrobica

Lascia un commento