Nutrire il tono della pelle

Nutrire il tono della pelle
PER INFO SUI NUTRIENTI DELLA PELLE: SCRIVI SU CONTATTI

Per Migliorare il Tono della pelle, occorre lavorare attraverso l’integrazione alimentare di alcune vitamine e nutrienti, che vanno a nutrire ed ispessire “la matrice extracellulare del derma”.

Per Info sulle sostanze nutritive che nutrono il derma, potete scrivermi su → CONTATTI

Il Derma si trova sotto l’epidermide ed è costituita da un reticolato di fibre di collagene, riempite di una sostanza gelatinosa costituita da glicosaminoglicani (dermatan solfato, acido ialuronico, eparan solfato), ricca di acqua e solfati; in questa gel attraversato da collagene, sono immersi le cellule FIBROBLASTI, responsabili della produzione ed ispessimento dei componenti della matrice extracellulare della pelle.[1]

In sintesi le sostanze utili a stimolare lo spessore della pelle, sono i seguenti:

  1. La vitamina A attiva (retinolo acetato), che va a stimolare le cellule staminali del derma a trasformarsi in Fibroblasti[2]
  2. La Vitamina C, precursore del collagene: Serve ai fibroblasti per produrre collagene ed elastina.[3]
  3. Glucosamina solfato: E’ il precursore del Dermatan solfato ed acido ialuronico, che sono i glicosaminoglicani che formano il gel che riempie la matrice extracellulare del derma, dando tono, volume e morbidezza alla pelle. (NB! La glucosamina solfato deve passare sempre nelle mani dei fibroblasti per produrre ild ermatan solfato e l’acido ialuronico[4].
  4. Amminoacidi solforati e solfati organici: Gli amminoacidi solforati sono la Metionina e la Cisteina che si trovano nelle proteine animali; Altri solfati organici si trovano nell’aglio, cipolla, crucifere, etc, e negli integratori di MSM. Lo zolfo organico nella dieta, serve per formare il solfato attivo PAPS, necessario alle SOLFOTRASFERASI di aggiungere solfati ai componenti della matrice extracellulare, al fine di rendere più stabile la struttura e legare l’acqua extracellulare per formare una sorta di gel[5].
  5. Collagene Idrolizzato: Il collagene idrolizzato acellerà il processo di formazione di fibre di collagene nel derma e nelle articolazioni. Il migliore è il collagene marino idrolizzato[6].
  6. La Vitamina B6 necessaria per formare la Piridossina fosfato cofattore degli enzimi della transulfatazione per formare il solfato attivo PAPS[7].
  7. MOLIBDENO: Potrebbe essere utile anche piccole quantità di molibdeno, un minerale necessario per far funzionare l’enzima solfito ossidasi, per convertire il solfito in solfato; quest’ultimo poi verrà trasformato in solfato attivo PAPS dalla PAPS SINTETASI.

Favorendo la formazione dei fibroblasti e nutrendoli, st stimola il derma ad incrementare di spessore, tono, volume e idratazione, prevenendo le rughe della vecchiaia.

Nemici della pelle, sono le dete sbilanciate prive di carboidrati, o grassi o proteine, e le carenze di vitamine.

Un nemico della pelle è anche la caffeina del caffè, perché è un inibitore dell’enzima che attiva la B6 in piridossina-fosfato

Per Info sulle sostanze nutritive che nutrono il derma, potete scrivermi su → CONTATTI

QUALCHE INFORMAZIONE SULLA MATRICE EXTRACELLULARE DEL DERMA

La matrice extracellulare del Derma è costituita dai seguenti componenti:

  1. Cellule staminali e Fibroblasti
  2. Fibre di collagene che formano una specie di rete
  3. Proteoglicani: sono proteine da cui partono lunghi rami di dermatan solfato
  4. acido ialuronico
  5. Lamina: che sono delle specie di legacci che legano le fibre di collagene che si incrociano per formare una specie di reticolo.
  6. Fibronectina: una proteina che lega le cellule ai vari componenti della matrice extracellulare elencati nei 5 punti sopra[8].

Fonte Bibliografica Originale

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.