I Probiotici cosa Sono?

I Probiotici cosa Sono?

Articolo Originale Postato su Linkedin

Curriculum Vitare –> C.V. Liborio Quinto Linkedin

Contatta l’Autore su: INFO

I Probiotici cosa Sono?
Tecnologo Alimentare Dottor Liborio Quinto

I probiotici sono i batteri e lieviti che assunti con la dieta, contaminano il nostro ambiente Intestinale, lo colonizzano ed esercitano delle azioni simbiotiche con l’organismo.

Il numero di batteri ospitati è enorme; Ospitiamo circa 1.5 Kg di Microbi ed in 100 grammi di Feci, sono contenuti circa 30 grammi di batteri.

I primi probiotici ad entrare nell’intestino, sono quelli presenti nella vagina della mamma, durante il Parto. Il parto naturale contribuisce a formare il microbioma intestinale dei bambini.

Anche il latte materno svolge un azione probiotica e prebiotica: Probiotica perché nel latte materno sono contenuti batteri lattici che vivono all’interno della ghiandola mammaria. il latte materno svolge un azione prebiotica, perché oltre al lattosio, contiene tracce di oligosaccaridi utili a sostenere la crescita dei batteri utili al bambino. Questi Oligosaccaridi “chiamati fattore Bifidus“, perché stimolano la crescita dei Bifidus batteri, sono i seguenti: 2′-Fucosyllactose, 3′-Fucosyllactose, Lactodufucotetraose, Lacto – N-Tetraose, Lacto-N-Neotetraose, Lacto-N-Fucopentaose 1 e 2; Lacto-N-Difucohexaose 1 e 2; 3′-Sialylactose, 6′-sialylactose e LST-a, B e C.

I bambini nati con Parto Cesario e non allattati al seno, sono inizialmente sprovvisti di una corretta flora batterica intestinale; molti studiosi del settore sostengono che questi bambii tendono a soffrire più di altri di problemi legati alle allergie.

I Batteri continuano ad evolvere nel nostro lume intetsinale, man mano che che invecchiamo; Evolvono e cambiano giorno per giorno a seconda della stagionalità degli aliementi, dei farmaci che assumiamo, del grado di stress e stato d’animo.

I batteri si nutrono di ciò che mangiamo: I Migliori batteri crescono sulla fibra vegetale solubile; quelli cattivi crescono sulle proteine e cibi spazzatura. Una sana dieta che faorisce i batteri amici, deve prevvedere una generosa quantità di cibi vegetali crudi e integrali, le cui fibre fungono da sostanze prebiotiche (Prebiotico è diverso da probiotico; i probiotici sono i microorganismi utili, mentre i prebiotici sono nutrienti che stimolano la cresita dei batteri probiotici). I principali nemici dei Probiotici sono: gli antibiotici, l’alcol, l’anidride solforosa ed i cibi ricchi di conservanti. tutte queste sostanze stordiscono i batteri, fino ad ucciderli, impoverendo l’ambiente intestinale di questi preziosi amici, ciò spiega l’importanza di ridurre il consumo di cibi spazzatura e limitare il consumo di alcolici, e utilizzare gli antibiotici solo quanto il Medico lo ritiene utile.

Che Benefici apportano i Probiotici all’organismo?

Questo è un argomento affascinante, perché la biologia suggerisce che tra Microbioma, Intestino, Sistema immunitario, Sistema Endocrino e Cervello, vi sia una stretta e dinamica interazione; gli uni influenzano gli altri: Uo stato psichico ottimale influisce positivamente anche il microbioma; Un microbioma alterato dalla cattiva alimentazione, può peggiorare l’umore, il sonno ed il sistema immunitario. molte malattie autoimmuni, tumorali, cardiovascolari epsichiatriche, possono essere influenzate dalla cattiva flora batterica intestinale e dalla permeabilità della mucosa intestinale che ne deriva.

Gli squilibri della flora batterica intestinale, prendono il nome di DISBIOSI; Le disbiosi si ripercuotono negativamente sulla forma fisica, salute psico fisica, sulle emozioni e fertilità. Ciò spiega il perché i Biologi Nutrizionisti ed i Medici suggeriscono ai pazienti di curare la flora batterica intestinale con l’ausilio di aliementazione vegetariana, Integratori Probiotici, Yogurt e Kefir.

Di seguito elenco i benefici apportati dai batteri intestinali:

  1. i batteri producono vitamine del gruppo B e K, in forma attiva
  2. I batteri intestinali producono Esopolisaccaridi Immunomodulanti ed antivirali
  3. i batteri intestinali probiotici si oppongono all’ingresso di batteri e virus nocivi per la salute (enterovisus, salmonelle, shigellosi, vibrione del colera, etc).
  4. I batteri intestinali allenano il sistema immunitario a rispondere alle infezioni virali e batteriche anche delle vie aeree.
  5. L’azione immunomodulante degli esopolisaccaridi dei batteri probiotici, aiutano a prevenire/attenuare le risposte allergiche.
  6. I batteri intestinali contribuiscono a produrre neurotrasmettitori utili al sistema nervoso centrale, come; serotonina, triptamina, istamina, L-DOPA, GABA, glutammato, etc.
  7. I batteri probiotici, aderendo alla mucosa intetsinale con i loro esopolisaccaridi, formano un biofilm protettivo contro la permeabilità intestinale.
  8. I batteri probiotici del colon-retto, macerando le finre vegetali, producono metano e acidi grassi saturi a corta lunghezza, come l’acido butirrico e propionico, potenti attivanti del recettore antinfiammatorio GPR109a, a cui si lega anche la Niacina (vitamina B3).

L’elenco dei benefici dei probiotici è lungo! accontentatevi di sapere questi 8 punti.

Quali sono Gli Alimenti Probiotici e Prebiotici?

Gli Alimenti Probiotici, sono quelli che contengono i batteri vivi benefici all’organismo. Tra quetsi, abbiamo:

  • Lo yogurt ricco di batteri lattici omofermentanti, ossia che non producono CO2 responsabile della spuma. I Migliori sono quelli “indicati con il termine PROBIOTICI“. Non esiste una marca di yogurt migliore di un altra; tutti sono validi nutrizionalmente! l’importante che non consumate sempre la stessa marca. Mangiare sempre la stessa marca di yogurt, nel tempo viene persa l’efficacia probiotica, perché nell’intetsino si selezionano i Virus che uccidono quei determinati ceppi batterici. tali virus prendono il nome di batteriofagi “detti assassini dei batteri”. Per evitare questo, l’importante è ruotare marca di Yogurt e Kefir o integratore di fermenti. Per approfondire sui Batteriofagi, leggete il mio articolo: Il batteriofago: Il Virus Assassino che uccide i batteri lattici.
  • Il Kefir ricco di Batteri lattici Omofermentanti, eterofermentanti, lieviti alcoligeni ed esopolisaccaridi. Il Kefir si produce inoculando nel latte i granuli di Kefir, che sono colonie di batteri lattici rivestiti da un polisaccaride chiamato Kefiran. Il Kefiran è presente non solo nei granuli, ma riveste ogni singola cellula microscopica, e svolge attività biologica, stimolando il sistema immunitario, la cicatrizzazione delle ferite, la glicemia, etc. Il Kefir a differenza dello Yogurt, si presenta di consistenza spumosa, e può contenere tracce di alcol, oltre che di acido lattico. Importante!!! Ne il Kefir e ne lo Yogurt contengono lattosio “lo zucchero del latte”, perché viene metabolizzato in acido lattico ed altri metaboliti secondari.
  • Poi abbiamo gli integratori alimentari a base di probiotici e prebiotici. Sono prodotti abbastanza utili, e le loro caratteristiche sono uniche a seconda dell’integratore che si sceglie.

ALCUNE CURIOSITA’

1) Lo sapete che la Lattasi intestinale dei mammiferi è appiccicata con un’altro enzima che digerisce i grassi?

A proposito del Lattosio! L’enzima umano che digerisce il Lattosio Non è la comune Lattasi che pensate. La lattasi intestinale umana è un complesso enzimatico che digerisce contemporaneamente lattosio e Sfingolipidi (dei grassi che abbondano nel latte), costituito da due enzimi attaccati tra loro: La Lattasi EC 3.2.1.108 e la Phlorizin Idrolasica EC 3.2.1.62.

Per approfondire sulla “strana lattasi umana” suggerisco di leggere la mia pubblicazione intitolata: LATTASI INTESTINALE: QUELLO CHE NON SAPETE – DI LIBORIO QUINTO.

2) Come Fa L’intestino Umano a tollerare i batteri dell’Intestino?

La medicina dice che se le endotossine batteriche LPS, entrano in contatto con il sistema immunitario della ucosa intestinale, si genera una reazione infiammatoria accompagnata da febbre e brividi di freddo. I batteri che ospitiamo sono carichi di endotossine LPS potenzialmente pericolose, eppure li tolleriamo; Come Mai?

I succhi enterici sono ricchi di un enzima: la Fosfatasi alcalina Intestinale che funziona con lo zinco.Questo enzima ha la capacità di disattivare gli LPS defosforilandola. sull’argomento ho pubblicato tempo fa due articoli che spiegano in modo elegante la funzione della Fosfatasi Alcalina Intetsinale nel disattivare gli LPS batterici.

Di seguito riporto i Titoli lincati dei miei lavori:

  1. LA FOSFATASI ALCALINA CI AIUTA A TOLLERARE I BATTERI INTESTINALI (DI LIBORIO QUINTO)
  2. BUDELLA INTEGRE CON LO ZINCO E VITAMINA A

3) Chi Pratica Corsa, Jogging, Marcia, vede aumentare il Batterio Veillonella, diffuso negli Intetsini dei maratoneti.

Ormai è noto che l’attività fisica contribuisce ad influenzare la composizione microbiologica dell’intestino. Per esempio in chi pratica regolarmente attività aerobica, tende ad aumentare il numero di Veillonella Atipica, che si adatta agli intetsini dei Runner. Per maggiori informazioni suggerisco di leggere il mio articolo intitolato: La veillonella del maratoneta.

4) Alcuni Batteri Lattici Possono contribuire ad Incrementare i livelli di Vitamina D.

Alcuni ceppi di Fermenti Lattici “della specie Lactobacillus Reuterii”, è in grado di aumentare i livelli di Vitamina D nell’ospite. Il motivo di questo effetto è sconosciuto; forse il batterio produce qualche inibitore della 7-deidrocolesterolo reduttasi, dirorrando la sintesi del colesterolo verso la produzione di vitamina D sulla pelle esposta alla luce solare. Per approfondire l’argomento, suggerisco di leggere il mio lavoro intitolato: Lactobacillus Reuteri, il fermento che aumenta la vitamina D.

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.